E’ un’infermiera dello “Spallanzani” di Roma, il polo infettivologico di riferimento nazionale, la prima persona in Italia a cui verrà inoculato il vaccino contro il Covid-19

E' un'infermiera la prima persona in Italia a cui verrà somministrato il vaccino anti-Covid
(foto dal web)

Sarà un’infermiera la prima persona a cui sarà somministrata nel nostro Paese il vaccino contro il Covid della Pfizer di cui l’Ema ha raccomandato l'”autorizzazione condizionale”. La donna riceverà il vaccino all‘Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma il 27 dicembre, giorno adottato per l’avvio simbolico della campagna vaccinale dell’Unione europea. Il vaccino arriverà probabilmente il 26 in Italia e il 27 saranno vaccinate 9.750 persone di cui 1.620 in Lombardia. Dopo il Vaccine Day, verso il 30 dicembre o, al massimo, i primi di gennaio, si partirà con il personale sociosanitario, gli anziani e il personale delle Rsa. Il vaccino sarà distribuito da militari il 27 dicembre allo Spallanzani. Il vaccino Pfizer arriverà a Roma il 26 alla vigilia del Vaccine Day su un convoglio scortato dai camion dell’Esercito: un lungo viaggio, dallo stabilimento belga a Roma, in celle frigo a -70°. Sempre il 26, le Forze armate distribuiranno i vaccini negli altri 20 siti individuati. Dopo il Vaccine Day del 27, attesi altri 3.4 milioni di dosi che distribuirà la Pfizer direttamente ai 300 punti di somministrazione.

LEGGI ANCHE –> Covid, Ema: via libera al vaccino della Pfizer-BioNTech

Vaccino anti-Covid, prima dose nel nostro Paese a un’infermiera. Altre 628 vittime nelle ultime 24 ore

Sono 13.318 nuovi positivi al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, in salita rispetto ai 10.872 di lunedì. 166.205 i tamponi processati, 87.889 il giorno prima. Scende all’ 8% il tasso di positività. In forte aumento il numero delle vittime, 628, rispetto ai 415 del giorno precedente, 69.842 dall’inizio dell’epidemia. Calano i ricoveri (-197) e le terapie intensive (-44). Crescono i guariti: +20.315. 3.082 nuovi casi in Veneto, 2.278 in Lombardia e 1.288 nel Lazio.

LEGGI ANCHE –> Napoli, donna accasciata a terra. La folla: “Ha il Covid, allontanati!”

Mentre sono 36.804 i nuovi contagi da Covid-19 diagnosticati nel Regno Unito, colpito dalla nuova variante del Covid-19. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie locali secondo le quali si contano anche 691 decessi, il dato più alto registrato nel Paese dagli inizi di maggio. La zona più colpita il nord-est. I nuovi dati fanno salire a 2.1 milioni i contagi e a oltre 68 mila morti il bilancio dell’epidemia.