Il match Parma-Juventus, stasera alle ore 20.45, chiuderà il programma degli anticipi del sabato del 13esimo turno di Serie A: dove vederlo, in tv e in streaming, e le probabili formazioni

Serie A, dove vedere Parma-Juventus: Dazn o Sky?

Dopo il primo turno infrasettimanale stagionale della Serie A, andato in scena mercoledì scorso, l’Inter, approfittando del secondo mezzo passo falso della capolista Milan, 2-2 esterno contro il Genoa dopo il 2-2 interno contro il Parma, si è portata a una sola lunghezza di svantaggio dai cugini rossoneri dopo la vittoria contro il Napoli grazie un rigore trasformato da Romelu Lukaku: match segnato dalle polemiche per l’espulsione del capitano partenopeo Lorenzo Insigne, reo di aver rivolto un’espressione ingiuriosa al direttore di gara durante le concitate fasi successive all’assegnazione del penalty, e in cui, nonostante la superiorità numerica, i nerazzurri per larghi tratti sono stati messi alle corde dagli azzurri. La Juventus, invece, non si è avvicinata ai battistrada milanisti non essendo andata oltre l’1-1 interno, complice anche il secondo rigore sbagliato in Italia da Cristiano Ronaldo, contro l’Atalanta in un match caratterizzato dalle polemiche scatenate dal fatto che l’atalantino Alejandro “Papu” Gomez, ai ferri corti con il tecnico orobico Gian Piero Gasperini, è stato sorpreso dalle telecamere a canticchiare l’inno bianconero durante il pre-partita. Ecco perché gli juventini proveranno a riprendere la rincorsa alla capolista stasera, alle ore 20.45, allo Stadio “Ennio Tardini” di Parma, nel match, valido per la 13esima giornata di Serie A, contro i ducali. Un match che, comunque, non sarà una passeggiata, ne è consapevole anche il tecnico bianconero Andrea Pirlo: “Da quando hanno cambiato modulo stanno ottenendo risultati positivi, come a Genova e a Milano contro il Milan. È una squadra che si sta riprendendo, ha un allenatore nuovo quindi bisogna stare attenti, anche perché si gioca dopo tre giorni e ci sarà necessità di recuperare un po’ di forze. Fisicamente comunque stiamo bene e l’abbiamo dimostrato con l’Atalanta. Questo aspetto non mi preoccupa ma quando giochi ogni tre giorni, è importante recuperare alla svelta”. Parole al miele anche per il collega Fabio Liverani: “Sarà la classica partita dove cercheranno di difendersi e ripartire. Hanno giocatori molto veloci nelle transizioni, come Gervinho e Karamoh. Bisogna stare molto attenti a fare le preventive quando si è in possesso palla per poi sviluppare bene il gioco. Fabio lo conosco bene, era un grandissimo tecnicamente e mentalmente perché pensava prima di ricevere la palla. Da allenatore sta mettendo in campo più o meno le stesse idee. Ha fatto bene a Lecce e lo sta dimostrando anche adesso in una società nuova. Ha bisogno di tempo anche lui”. Dopo lo sgambetto alla capolista Milan, il Parma cercherà di rallentare la risalita in classifica dei bianconeri, è quanto ha garantito il tecnico emiliano Fabio Liverani: “Per questo Parma nulla è impossibile. Noi e la Juve facciamo due campionati diversi ma in una gara secca tutto può succedere. Dobbiamo dare continuità al nostro lavoro”.

LEGGI ANCHE –> Napoli, anche il regalo di Natale sospeso

Serie A, Parma-Juventus: dove vederla, in tv e in streaming, e le probabili formazioni

Il match Parma-Juventus, anticipo serale del sabato del 13esimo turno di Serie A, con fischio d’inizio alle ore 20.45, sarà trasmesso in diretta streaming da DAZN e sarà visibile per i suoi clienti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app e su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4 o Xbox oppure a dispositivi come Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Inoltre, il match sarà fruibile sul canale satellitare DAZN1(canale 209 del bouquet Sky) per i clienti che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN.

LEGGI ANCHE –> Covid, ISS: “Incidenza ancora troppo elevata: indice Rt a 0.86”

Inoltre, gli utenti con un abbonamento Sky potranno vedere la gara in tv anche grazie alla app presente sul decoder Sky Q. Di seguito le probabili formazioni:

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Karamoh, Inglese, Gervinho

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Kulusevski, McKennie, Bentancur, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo