Nella lite tra Antonio Conte e Anna Billò il web è tutto dalla parte della giornalista di Sky. “Arrogante, maleducato e sessista”

Lite Conte-Billò, il web è dalla parte della giornalista
Antonio Conte e Anna Billò

Per il terzo anno consecutivo l‘Inter ha fallito la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League, quest’anno addirittura senza neanche il “paracadute” del ripescaggio in Europa League. E dire che, a dispetto dei timori della vigilia circa il “biscotto” tra Real Madrid e Borussia Moenchengladbach, il cui pareggio nel predetto match avrebbe eliminato l’Inter anche se avesse vinto contro lo Shakhtar Donestsk, agli interisti sarebbe bastato un gol per staccare il pass per gli ottavi di finale visto che le merengues hanno battuto i tedeschi per 2-0 ma nel doppio confronto con gli ucraini i nerazzurri non sono riusciti a segnare neanche una rete quando appena 4 mesi fa ne hanno rifilate addirittura 5 nella semifinale di Europa League. Una difformità di performance così stridente da indurre la giornalista di Sky Anna Billò, nel post partita di Inter-Shakhtar Donetsk, a chiederne conto al tecnico dei nerazzurri Antonio Conte che non l’ha presa bene, per usare un eufemismo: “Lo Shakhtar Donetsk affrontandoci ha modificato un gioco che per loro è sacro, succede sempre a chi gioca contro di noi, perciò di cosa parliamo? Inter ha problemi di gioco? Non scherziamo! Pensate prima di fare le domande“. Non contento, Conte ha freddato anche Fabio Capello, ospite fisso del salotto di Sky durante le serate di Champions, che aveva avuto l’ardire di domandargli se abbia un piano B quando la squadra non riesce a sfondare: “Certo che ce l’abbiamo ma non ve lo dico altrimenti poi gli avversari usano le contromisure“.

LEGGI ANCHE –> Morte Paolo Rossi, le lacrime in diretta tv di Dino Giarrusso-VIDEO

Scontro Conte-Billò, il web si schiera dalla parte della giornalista. “Chi vince festeggia, chi perde spiega, questa volta non è andata così”

La risposta stizzita ad Anna Billò di un Antonio Conte con i nervi a fior di pelle per la debacle europea, in particolare la chiosa “pensate prima di fare le domande“, è stata fortemente censurate dagli internauti che l’hanno giudicata arrogante, maleducata e perfino sessista in quanto spia dello stereotipo, duro a morire, secondo il quale una donna non può essere più competente di un uomo in materia calcistica.

LEGGI ANCHE –> Morte Paolo Rossi, la moglie: “Spero che sia un arrivederci”

Nel contempo gli internauti hanno apprezzato l’aplomb e il garbo di Anna Billò che non solo non ha risposto per le rime ma si è trincerata dietro il silenzio per poi subito chiudere  il collegamento. Tuttavia, la giornalista ha trovato comunque il modo per togliersi un sassolino dalla scarpa affidandosi a una massima dello sport: “Di solito si dice che chi vince festeggia e chi perde spiega, stavolta non è andata proprio così“. Anche Fabio Capello, indispettito dal tono supponente del più giovane collega, gli ha lanciato una stoccata: “Bisogna rispettare le opinioni e cercare di rispondere alle domande, è facile andare in tv sorridenti quando si vince”.