Alessandro Borghese è nei guai. Il cuoco e conduttore televisivo ha ricevuto un avviso di garanzia. Il motivo: avrebbe emesso fatture false, lui e la moglie Vilma Oliverio

9 dic curiosauro alessandro borghese

Alessandro Borghese è nei guai. Il cuoco e conduttore televisivo ha ricevuto un avviso di garanzia. Il motivo: avrebbe emesso fatture false, lui e la moglie Vilma Oliverio. È in corso una inchiesta, avviata dalla Procura di Milano, e caso ha voluto che l’indagine partisse proprio nella settimana in cui è ricominciata su Sky Uno le puntate del programma Quattro ristoranti, il reality show che lo ha reso famoso, e dove quattro ristoranti che si trovano nella stessa zona vengono messi in competizione tra loro per stabilire quale sia il migliore.

Ma sulle accuse su di lui, Borghese taglia corto: “non ci entro niente”. Borghese si riferisce all’avviso di garanzia come un fulmine a ciel sereno. La colpa per tutto ciò? Sarebbe di un parente di sua moglie, un familiare che teneva per lui la contabilità: “L’ho conosciuto quando mi sono fidanzato con mia moglie nel 2009. Me l’ha presentato lei e lui ha cominciato a seguirmi come commercialista sin da quando ho fondato la società” racconta il cuoco. “Lavorava in un grande studio qui a Milano e con loro gestiva la mia contabilità. Poi, piano piano, siamo cresciuti e lui è venuto a lavorare con noi”.

Il rapporto con il parente era caratterizzato da un legame stretto, e ora Borghese subisce l’indagine come un vero tradimento. “Mi fidavo di lui come di me stesso. E lui era rassicurante: ’Alessandro non ti preoccupare, ti faccio i bonifici io’. A lui andava bene, come infatti afferma, perché essendo di professione cuoco, dice lui, “non capisco nulla di conti”. E quindi i conti non li controllava proprio, dice. Borghese racconta traumatizzato l’arrivo della Guardia di Finanza in casa sua: “La GDF è venuta a casa nostra cercando documenti che non avevamo e che erano presso di lui o del socio del suo vecchio studio”. Secondo quanto emerge, lo studio potrebbe essere coinvolto in una vicenda di false fatturazioni. “Spero che le indagini puntino a capire se io ne sapessi qualcosa. Ma io ero completamente all’oscuro e lo dimostrerò. Ecco perché sono incazzato: questa bastardata fatta alle spalle mie e di mia moglie, può distruggere una vita di onesto lavoro. Sono una brava persona”, si difende il cuoco.

LEGGI ANCHE — > Fabrizio Corona e il giallo delle nozze con Lia Del Grosso: e spunta Nina Moric

Ma è già da qualche mese che Alessandro Borghese ha iniziato a fiutare qualcosa di strano. Durante il lockdown di primavera, il conduttore ha notato strani movimenti sul conto bancario: “Ho iniziato a vedere che mancavano piccole cifre dal mio conto personale. Ma non potevo mai immaginare che fosse stato lui: prendeva uno stipendio di 5mila euro al mese“. Parliamo di cifre sui 200 mila euro circa. Soldi che il familiare avrebbe ridato a Borghese poche settimane fa. “Per me il discorso era chiuso. Non gli ho più rivolto la parola. I rapporti in famiglia sono distrutti, oramai“. Ora però Alessandro Borghese dovrà convincere anche gli inquirenti del fatto che lui, in questa vicenda, non ci entrasse proprio niente.