I geologi temono che le isole vulcaniche al largo dell’Alaska possano invece essere un gigantesco super vulcano non ancora scoperto, con conseguenze potenzialmente drammatiche per l’intero mondo se dovesse eruttare

alaska super vulcano

Gli scienziati sostengono di aver trovato un super vulcano sotto l’Alaska che in precedenza si credeva fosse un’isola vulcanica.

Diana Roman, della Carnegie Institution for Science di Washington DC, insieme ai suoi colleghi, presenteranno le loro ricerche all’incontro dell’American Geophysical Union.

Hanno analizzato la geologia, la struttura, la sismicità e le emissioni termiche e gassose del Monte Cleveland e di cinque vulcani di dimensioni simili nelle vicinanze e suggeriscono che qualcosa di più sinistro potrebbe essere in agguato nelle acque vicino all’Alaska.

Secondo il rapporto, i dati preliminari indicano la potenziale presenza di una caldera vulcanica importante, o di una sezione crollata della crosta terrestre con cadute in una camera magmatica svuotata.

Questa caldera si trova sotto i sei stratovulcani di Carlisle, Cleveland, Herbert, Kagamil, Tana e Uliaga.

Leggi anche -> Alaska, Usa, allerta tsunami dopo sisma di magnitudo 7.4

Questo tipo di crollo può creare un effetto simile a quello di una pentola a pressione, poiché la camera di magma si riempie gradualmente nel tempo.

Abbiamo fatto tutto quello in nostro possesso per raccogliere dati”, dice Roman.

Ma tutto quello che abbiamo osservato ci fa propendere per una caldera vulcanica in questa regione“.

Se i sospetti del team si rivelassero corretti, significherebbe che l’Alaska ospita una bomba vulcanica a orologeria, simile al super vulcano di Yellowstone del Wyoming.

L’Arco Aleutiano dell’Alaska, dove si crede si trovi il super vulcano, è una catena di isole e contiene circa 80 vulcani. Le loro dimensioni variano e decine di essi sono eruttati nel corso degli anni.

alaska super vulcano

Se si verificasse un’eruzione supervulcanica, sarebbe un evento senza precedenti che colpirebbe i viaggi aerei globali.

Leggi anche -> La comparsa di un virus mortale è legata allo scioglimento dei ghiacci artici

I ricercatori mirano a condurre un’analisi più approfondita dell’area, compresi i fondali marini e gli studi geologici, riferisce la RT.