Nelle ultime 24 ore 18.867 i nuovi positivi al coronavirus e 564 i decessi, con il totale delle vittime che ha superato quota 60 mila

Covid, in Italia sfondato il muro delle 60 mila vittime

Nelle ultime 24 ore sono 18.887 i nuovi casi di coronavirus e 564 i morti nel nostro Paese guariti o dimessi sono 17.186, mentre gli attualmente positivi sono 1.137 in più rispetto all’altro ieri per un totale di 755.306: è il quadro epidemiologico che emerge dall’ultimo bollettino diffuso dal Ministero della Salute. Cade un altro muro simbolico: con i 564 morti di ieri è stata superata quota 60 mila vittime, 60.078 per la precisione, dall’inizio dell’emergenza. “Entro settembre 2021 avremo la possibilità di vaccinare tutti gli italiani“. Lo ha assicurato il Commissario all’emergenza Covid Domenico Arcuri, a “Mezz’ora in più” su Raitre, che si è inoltre detto  fiducioso che in Italia le prime vaccinazioni inizieranno “nell’ultima parte di gennaio”. “Sarà possibile ricevere oltre 202 milioni di dosi di vaccino nei prossimi 15 mesi  che saranno stoccate, ha  precisato, nell’hub dell‘aeroporto militare  di Pratica di Mare, il luogo “più sicuro e grande che abbiamo”, ha chiosato Arcuri. Infine, vaccinazione anche ai migranti: “Hanno diritti uguali ai cittadini italiani”. Intanto, con il ritorno di altre 5 regioni in zona gialla, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria, hanno riaperto oltre 72.000 esercizi tra bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi. Tuttavia, secondo un’analisi della Coldiretti, a dispetto di tali cambi cromatici, nel nostro Paese resta ferma quasi la metà (il 47%) di bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi, complessivamente quasi 170.000 attività, operative nelle regioni rosse e arancioni, con un impatto drammatico sull’economia e sui livelli occupazionali.

LEGGI ANCHE –> Covid, ISS: “Rt a 0.91 ma non abbassare la guardia”

Coronavirus, superata quota 60 mila vittime in Italia, 1 milione 536 mila nel mondo

I casi di contagio da coronavirus accertati nel mondo dall’inizio dell’emergenza sanitaria hanno superato la soglia dei 67 milioni mentre il numero delle vittime è salito a quota 1 milione 536.000. Gli Stati Uniti, il Paese più colpito in termini assoluti, continuano a registrare un alto numero di casi giornalieri: ieri circa 181.000 contagi e 1.110 morti per un bilancio totale rispettivamente di oltre 14.7 milioni di casi e  di più di 282.000 decessi.

LEGGI ANCHE –> Covid, Ue: non cancellare il Natale ma che sia sicuro

Positivo anche Rudolph Giuliani, 76 anni, ex sindaco di New York e avvocato di Donald Trump, che è stato ricoverato in un ospedale a Washington.