Decreto Ristori Quater: a chi spetta i bonus da 1.000 e 800 euro di dicembre, previsti non solo per lavoratori dello spettacolo e stagionali

Decreto Ristori Quater bonus
(foto dal web)

Il Decreto Ristori Quater, approvato dal Consiglio dei Ministri, prevede un’indennità una tantum, il cosiddetto bonus da 1.000 euro, per i lavoratori autonomi e dipendenti danneggiati dell’emergenza Coronavirus. Questa indennità andrà a favore degli stagionali e dei lavoratori in somministrazione e a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, dei lavoratori intermittenti, degli autonomi occasionali, degli incaricati alle vendite a domicilio e dei lavoratori dello spettacolo.

Inoltre vi è la conferma per dicembre 2020 del bonus di 800 euro per i lavoratori sportivi. Si tratta dei lavoratori con contratti di collaborazione con Comitato Olimpico Nazionale (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), con le società e associazioni sportive dilettantistiche, cessati nell’ultimo periodo per via dell’emergenza Coronavirus. Il Decreto Ristori Quater ha ricevuto il via libera il 29 novembre 2020 dal Consiglio dei Ministro che ha previsto nuove disposizioni per via dell’emergenza dovuta alla pandemia da Covid.

LEGGI ANCHE —> Covid, Cina: virus partito dai surgelati, non da Wuhan

LEGGI ANCHE —> Dpcm Dicembre, spostamenti tra Regioni vietati e nuove misure in arrivo

Decreto Ristori Quater, bonus da 1.000: a quali categorie di lavoratori spetta

Decreto Ristori Quater bonus
(foto dal web)

Con il suddetto decreto è stato rinnovato il bonus da 1.000 euro previsto dal primo a delle categorie di lavoratori dipendenti e autonomi che hanno visto cessata, ridotta o sospesa la loro attività o il loro rapporto di lavoro per via del Covid. Stando al meccanismo del doppio binario, a chi è stata riconosciuta già l’indennità, questa avviene d’ufficio, mentre coloro che non hanno beneficiato di essa precedentemente devono effettuare la domanda.

In particolare, stiamo parlando di lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori intermittenti, lavoratori autonomi occasionali, lavoratori incaricati alle vendite a domicilio, lavoratori dello spettacolo e lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali.