Quali saranno gli spostamenti che saranno autorizzati a Natale dal DPCM atteso per il prossimo 4 dicembre? Tante le variabili in gioco

Nuovo DPCM: quali spostamenti saranno possibili a Natale?
Il Premier Giuseppe Conte

Il governo lavora alacremente sulle misure anti-contagio da Covid da inserire nel prossimo DPCM, atteso per il 4 dicembre. Assodato che gli studenti di ogni ordine e grado ritorneranno in aula il il sette gennaio e confermato il coprifuoco alle 22, l’unico nodo da sciogliere resta quello degli spostamenti tra Regioni, comprese quelle in fascia gialla. A tal proposito, monito di Filippo Anelli, Presidente della Federazione degli Ordini dei Medici: “Non ripetere gli errori dell’estate: il virus circola ancora e in maniera molto più forte rispetto all’estate, quando uscivamo da due mesi di lockdown totale. Continuiamo a limitare gli spostamenti a quelli necessari e a rispettare le misure igieniche di prevenzione”. Anelli si è già confrontato con il Ministro della Salute Roberto Speranza che, ospite qualche settimana fa di  Fabio Fazio a “Che tempo che fa”, in merito all’eventuale alleggerimento delle misure restrittive anti-Covid, a sua volta ha ribadito che è ancora prematuro abbassare la guardia: “Sarà un Natale diverso, più sobrio. In base al modello costruito sarebbe possibile spostarsi tra le Regioni solo se tutte fossero zona gialla. Bisogna comunque evitare gli spostamenti non essenziali. Proviamo a pianificare anche le vacanze con il massimo della prudenza. È ancora lunga e dura, le prime dosi di vaccino arriveranno a gennaio. Ma le due dosi verranno somministrate a 3-4 settimane di distanza, bisogna ancora resistere. Dobbiamo tenere alto il livello di prudenza e dobbiamo scegliere cos’è fondamentale. In questi mesi sono l’uomo delle chiusure e delle ordinanze, delle scelte più difficili. Con assoluta onestà, se venissi a dire che sarà un Natale come gli altri, direi una cosa non vera e prenderei in giro le persone“.

LEGGI ANCHE –> In arrivo per Natale i buoni spesa per le famiglie in difficoltà

DPCM 4 dicembre: quali spostamenti saranno consentiti a Natale? Scienziati: “Evitare gli assembramenti”

Anche gli scienziati mettono in guardia: “Evitare assembramenti durante lo shopping, fare attenzione durante pranzi e cene in famiglia”; mentre gli esperti del Comitato Tecnico-scientifico reclamano che i controlli, per scongiurare il rischio di assembramenti durante lo shopping natalizio, siano rigorosi e le sanzioni adeguate, e quindi afflittive, anche perché l’Oms ha avvertito: “L’Europa si attrezzi o a inizio 2021 ci sarà la terza ondata di Coronavirus“. Dunque tanti i timori, legati anche alla tenuta economica e sociale del nostro Paese visto che il periodo delle festività natalizie è cruciale per il fatturato delle attività commerciali. Di conseguenza, le variabili da valutare prima di decidere quali spostamenti saranno possibili a Natale sono davvero molte. Gli obiettivi sono diminuire le restrizioni e rendere omogenea l’area del Paese più ampia possibile ai divieti che oggi sono in vigore nelle Regioni gialle. Si dovrebbe, quindi, procedere gradualmente confermando le limitazioni fino a metà dicembre per poi, al fine di fare “rifiatare” negozi e ristoranti, differire il coprifuoco.

LEGGI ANCHE –> Covid, Locatelli: “Due vaccini come regalo di Natale”