Regalo di Natale per le famiglie senza reddito a causa delle misure restrittive anti-Covid: fondo di 400 milioni per finanziare i buoni spesa

Buoni spesa per le famiglie in difficoltà: istituito fondo da 400 milioni
Buoni spesa per le famiglie in difficoltà: istituito fondo di 400 milioni

Via libera da parte del Consiglio dei Ministri al Decreto Legge “Ristori quater”: il provvedimento stanzia altri 8 miliardi di aiuti alle attività e ai lavoratori più in difficoltà. Il testo dovrebbe andare in Gazzetta ufficiale entro stasera ed entrerà in vigore contemporaneamente alla pubblicazione. “E possibile mettere in campo tutte queste ulteriori importanti misure di sostegno economico grazie al nuovo scostamento di bilancio di 8 miliardi di euro che, con grande senso di responsabilità, è stato approvato in Parlamento, anche col voto delle opposizioni”, il commento del Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri con un posto sul suo account Facebook. Ma non è l’unica buona notizia: è stato istituito nello stato di previsione del Ministero dell’Interno un fondo di 400 milioni di euro per finanziare, come durante la prima ondata dell’epidemia di Covid, l’implementazione di misure urgenti di solidarietà alimentare da parte delle amministrazioni comunali sotto forma di buoni spesa distribuiti alle famiglie senza reddito a causa delle misure restrittive anti-Covid. Misura di sostegno al reddito, sempre con una dotazione di 400 milioni di euro, autorizzata già a marzo scorso e che, secondo le stime dell’Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, ha raggiunto oltre 4 milioni di persone. Già entro Natale i Comuni saranno in condizione di elargire i nuovi aiuti alle famiglie e a quanti si trovano in difficoltà a causa dell’epidemia. “Per non lasciare indietro nessuno – ha spiegato il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri – abbiamo previsto un fondo di 400 milioni di euro, da destinare ai Comuni, per sostenere le famiglie maggiormente in difficoltà attraverso l’erogazione di buoni spesa e generi di prima necessità, come è avvenuto durante la prima fase dell’epidemia”.

LEGGI ANCHE –> Maradona, indagato per omicidio colposo il suo medico curante

In arrivo per Natale i buoni spesa per le famiglie in difficoltà. Come ottenerli

Gli importi dei suddetti buoni spesa varieranno in base al Comune di residenza: a Roma durante la prima ondata ammontavano a 500 euro per i nuclei familiari composti da 5 o più persone. I buoni spesa potranno essere utilizzati per l’acquisto di generi alimentari nei negozi indicati in un elenco pubblicato dai Comuni sui loro siti web istituzionali. In alternativa, le amministrazioni comunali potranno optare per la consegna della spesa al domicilio di quelle famiglie che hanno diritto al buono spesa.

LEGGI ANCHE –> Covid, Locatelli: “Due vaccini come regalo di Natale”