Ottimista il Premier Conte in vista dei prossimi dati sull’evoluzione della curva epidemiologica: “Mi aspetto indice Rt a 1”

Covid, Conte: "Mi aspetto indice Rt a 1"
Il Premier Giuseppe Conte

Intervistato dal Tg5, il Premier Giuseppe Conte si è mostrato ottimista in merito ai prossimi dati epidemiologici: “Ci sarà l’aggiornamento del monitoraggio e io mi aspetto un indice Rt arrivato a 1. Mi aspetto anche che molte Regioni che ora sono rosse diventino arancioni o gialle. Gli italiani ancora una volta stanno rispettando le regole dando una grande prova di responsabilità“. Di qui l’invito a continuare anche in vista delle prossime festività natalizie: “Sarà un Natale diverso, trascurare l’emergenza che stiamo vivendo potrebbe esporci a una terza ondata”. Intanto, la Commissione Europea ha approvato il contratto per l’acquisto delle dosi del vaccino anti-Covid sviluppato dall’azienda farmaceutica Moderna. In precedenza ne aveva approvati altri 5, in dettaglio con Astrazeneca, Sanofi-Gsk, Janssen Pharmaceutica Nv, Biontech-Pfizer e Curevac. Lo schema contrattuale con Moderna prevede l‘acquisto iniziale di 80 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell’Unione europea. Più un’opzione per richiederne fino a ulteriori 80 milioni una volta che il vaccino si sarà dimostrato sicuro ed efficace.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, in arrivo i cani anti-COVID che fiutano i positivi

Covid, Premier Conte: “Mi aspetto indice Rt a 1”. Bollettino di ieri: 29.003 nuovi positivi e 822 decessi

Nelle ultime 24 ore i casi di positività al Covid sono 29.003 a fronte di 232 mila tamponi processati, 822 i decessi. La percentuale positivi-tamponi torna a salire a 12,4% dall’11,2% di ieri. Cala il numero dei ricoveri, -275, e, seppur di poco,-2, quello dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: è il quadro epidemiologico che emerge dal nuovo bollettino del Ministero della Salute. Tra le Regioni, il maggior numero di nuovi contagiati si registra in Lombardia, 5.697 casi, in Veneto sono 3.980 e in Campania 3.008. Mentre a livello globale, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, i casi di contagio da coronavirus hanno superato la soglia dei 60 milioni 400.000. Il numero delle vittime totali è pari ad almeno 1 milione 422.951. E’ quanto si apprende dall’ultimo conteggio della France Presse basato su dati ufficiali. Gli Stati Uniti, con più di 263.000 vittime e quasi 12 mln 900.000 casi di contagio, si confermano il Paese più colpito al mondo dalla pandemia in termini assoluti. Il Presidente uscente Donald Trump ha annunciato che la settimana prossima inizierà la distribuzione del vaccino anti Covid.

LEGGI ANCHE –> Covid, Stati Uniti: prima dose del vaccino dopo il 10 dicembre