Dissipa i dubbi sulla sicurezza del vaccino anti-Covid Anthony Fauci, il più autorevole infettivologo degli Stati Uniti: “La velocità non ne compromette la sicurezza”

Fauci: "La velocità del vaccino anti-Covid non ne compromette la sicurezza"
Anthony Fauci

E’ stato Anthony Fauci in persona, il più autorevole infettivologo statunitense nonché responsabile della task force anti-Covid della Casa Bianca, nominata dall’inquilino uscente Donald Trump, nel corso del quotidiano incontro con la stampa, a rassicurare sulla sicurezza di un vaccino sviluppato in tempi record replicando a chi ha avanzato più di un dubbio sul fatto che tale risultato possa essere stato raggiunto a discapito della sicurezza e dell’inosservanza dei rigorosi protocolli scientifici: “La velocità nel trovare il vaccino non compromette affatto la sua sicurezza né l’integrità scientifica. È stato un riflesso degli straordinari progressi scientifici di questo tipo di vaccini che ci hanno permesso di fare cose in pochi mesi ciò che poco tempo fa avrebbe richiesto anni di studi”.

LEGGI ANCHE –> Vaccino russo, il primo italiano a testarlo: “Nessun effetto collaterale”

Vaccino anti-Covid, Fauci: “La velocità non ne compromette la sicurezza”. Crisanti: “Ci vogliono dai 5 agli 8 anni per produrre un vaccino”

Tuttavia, Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia presso l’Università degli Studi di Padova, ospite dello studio di Focus Live, il Festival della divulgazione scientifica di Focus, al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano, in proposito così si è espresso: “Normalmente ci vogliono dai 5 agli 8 anni per produrre un vaccino. Per questo, senza dati a disposizione, io non farei il primo vaccino che dovesse arrivare a gennaio. Perché vorrei essere sicuro che questo vaccino sia stato opportunamente testato e che soddisfi tutti i criteri di sicurezza ed efficacia. Ne ho diritto come cittadino e non sono disposto ad accettare scorciatoie”.

LEGGI ANCHE –> “Incapacità ed errori”, Ilaria D’Amico contro il governo