Dopo il gradimento dei primi utenti-condomini, sono in fase di apertura, a Milano, altri 11 supermercati di condominio

Milano, altri 11 supermercati di condominio pronti ad aprire

Nel momento in cui a seguito delle misure restrittive anti-contagio da Covid siamo confinati nelle nostre abitazioni e gli ingressi nei vari punti vendita per approvvigionarsi di beni di prima necessità sono contingentati, non è un caso che proprio in questo tormentato periodo storico i “supermercati di condominio” stiano sempre più prendendo piede. Dopo alcuni aperti nel quartiere milanese di Cascina Merlata, la startup italiana FrescoFrigo, con la partnership del Fondo di investimento “Genera” Imprese e di Coop Lombardia, sta provvedendo ad impiantarne, sempre a Milano, altri 11. Nello specifico, sono mega frigoriferi intelligenti che occupano, ciascuno, una superficie di un metro quadrato: vengono installati, gratuitamente, negli spazi comuni condominiali e sono accessibili tutti i giorni e ad ogni ora ai condomini. Hanno gli stessi prezzi del supermercato e assicurano un rifornimento continuo di prodotti come uova, verdura, frutta fresca e salmone affumicato.

LEGGI ANCHE –> Milano, guerra al fumo: stop alle sigarette all’aperto

Milano, aprono altri 11 supermercati di condominio. Apprezzamento da parte dei condomini

I nuovi 11 frigo saranno installati in 7 condomini di tre cooperative milanesi per un bacino di oltre 2.000 potenziali utenti: si troveranno negli spazi comuni delle cooperative Uniabita, Abitare e Deltaecopolis. A Cascina Merlata, come riferisce l’edizione online del quotidiano “La Repubblica”, la metà dei residenti (52%) vi ha fatto la spesa almeno una volta mentre la quasi totalità di chi lo ha provato ha poi riutilizzato il servizio. “Il supermercato di condominio risulta apprezzato anche dopo la prima fase dell’emergenza perché in grado di offrire alle persone un vero e proprio supermercato sotto casa in cui fare acquisti in modo sicuro e in tutta comodità”, ha spiegato Enrico Pandian, fondatore di FrescoFrigo. Dal momento che nei sette condomini in cui i frigo sono in fase di installazione la popolazione è prevalentemente anziana, verrà offerto un servizio di assistenza nell’acquisto sotto forma di carte prepagate, acquistabili in portineria, messe a disposizione di chi ha poca familiarità con gli smartphone e le App. Ai condomini, dunque, dopo aver scelto il prodotto, basterà aprire e chiudere la vetrina tramite la relativa App o la carta prepagata per perfezionarne l’acquisto: il sistema provvederà ad addebitare il relativo costo sulla carta prepagata.

LEGGI ANCHE –> GF Vip, Pierpaolo Pretelli deluso, è la fine con Elisabetta Gregoraci?