Da 35 anni la rivista People decide chi è “l’uomo vivente più sexy” al mondo. E anche quest’anno, come consuetudine vuole, è arrivato il momento.

Dal 1985 la rivista People si prende la briga di decidere chi è “l’uomo vivente più sexy” al mondo. Il noto settimanale, che tra il 1985 e il 1997 designava il vincitore senza rispettare uno specifico calendario, dal 1997 in avanti si è meglio organizzato. Ogni anno, tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre, tutti fremono per scoprire chi sarà il grande eletto della rivista settimanale statunitense famosa per la sua linea editoriale rivolta alle celebrità e alle storie d’interesse umano.

E anche quest’anno, come consuetudine vuole, è arrivato il momento. Non a caso sulla copertina di questa settimana della rivista vediamo la foto di Michael B. Jordan. L’attore 33enne di origine afroamericane è stato proclamato l’uomo più sexy del mondo. Un titolo inaspettato. Anche se circa sei anni fa il volto di Jordan era finito sulle pagine della rivista, di sicuro non era ancora maturo il momento per tale incoronazione. Ma in questi anni, l’attore ha svolto una serie di ruoli che lo hanno fatto emergere, come in Black Panther. Il post che the sexy man ha pubblicato su Instagram è però molto tenero, e ci fa capire anche con quale spirito l’attore abbia preso la notizia: “Mia nonna ha guardato qui e ha detto questo è il mio bambino“, ha scritto.

LEGGI ANCHE –> GF Vip: Patrizia De Blanck confessa il vero motivo della sua arrabbiatura con Salemi

Jordan ha rilasciato un’intervista a People, dicendosi lusingato per il riconoscimento, che non si aspettava. Ma l’attore ha anche voluto ringraziare i suoi genitori, la sua famiglia, rendendo di fatto un omaggio alle sue origini, grazie alle quali è potuto arrivare dove voleva. “Mia madre e mio padre si sono sacrificati così tanto per provvedere a me, mia sorella e mio fratello. Sono solo grato. Onestamente è come se tutti avessero avuto un tale impatto su di me, su chi sono e su come cambio ogni giorno. Senza questo, molte cose su di me non sarebbero le stesse. Quindi tutto torna alle mie radici. Sono davvero grato per questo”. Meglio di essere sexy, è essere sexy e riconoscente.