L’immunità al COVID-19 potrebbe durare decenni secondo un ultimo studio scientifico in attesa di essere pubblicato

covid immunità

Uno studio, riportato dal New York Times, afferma che l’immunità al COVID-19, sia che si sia guariti naturalmente o attraverso il vaccino, potrebbe durare decenni. E’ bene precisare che tale studio non ha ancora ricevuto la verifica da parte dei colleghi in peer to peer e attende quindi la sua validazione scientifica nel momento della pubblicazione.

Secondo il quotidiano statunitense, comunque, questo studio è uno dei più lunghi e completi mai fatto riguardo alla memoria immunitaria del COVID.

I dati ottenuti dallo studio dimostrano come otto mesi dopo l’infezione la gran parte dei guariti conservava anticorpi per combattere la malattia anche in futuro.

Leggi anche -> Covid, cosa significa e come capire se si è un asintomatico positivo

Questa memoria immunitaria dovrebbe permettere alla maggior parte delle persone di evitare forme gravi della malattia per molti anni“, ha dichiarato al New York Times la virologa Shane Crotty, coautrice dello studio.

Per quanto riguarda i casi di persone ammalatesi più di una volta di COVID, questo potrebbe dipendere da una bassa quantità di virus a cui sono state esposte queste persone nel corso del primo contagio e che quindi non hanno sviluppato una risposta idonea per combattere una seconda infezione.

covid immunità

Altri studi affermavano che questi anticorpi andavano sparendo con il passare del tempo ma gli autori di questo articolo hanno precisato che gli anticorpi non sono che una delle armi a disposizione del nostro sistema immunitario; esistono altre cellule preposte alla prevenzione di sintomi gravi riconducibili al Coronavirus.

Leggi anche -> Le differenze tra l’influenza stagionale e l’infezione da Covid

Lo studio è stato condotto su 185 individui tra 19 e 81 anni di età guariti dal covid-19 e nei loro campioni di sangue i ricercatori hanno individuato quattro componenti del sistema immunitario: anticorpi, linfociti B e due tipi di linfociti T.