Gianni Sperti nella puntata del 16 novembre parla ancora di Giovanni Longobardi e quest’ultimo minaccia querele contro di lui.

Gianni Sperti

Nelle ultime ore si è accesa una vera e propria bufera su Gianni Sperti. L’opinionista di Uomini e donne nella puntata del 16 novembre ha tirato in ballo un ex partecipante del programma, accusandolo di falsità. Nel dettaglio stiamo parlando di Giovanni Longobardi che nella scorsa stagione ha avuto una storia con Veronica Ursida. Vediamo insieme cosa è successo.

Gianni Sperti contro Veronica e Giovanni

Ganni Sperti è tornato sull’argomento Giovanni Longobardi e la storia avuta con Veronica. Tutto è iniziato dopo il racconto di Aurora (che l’opinionista non sopporta affatto) e della fine della conoscenza con Giancarlo. Il ballerino, si è scagliato contro la dama e la sua amica Veronica, accusandole di aver mentito in passato e di essersi coperte a vicenda.

Secondo il braccio destro di Maria De Filippi, la Ursida ha organizzato tutto anche con Longobardi, tenendo nascosta la relazione fuori pur di rimanere nel parterre. I due, spesso attaccati, hanno sempre negato mentre Gianni è stato sempre convinto del contrario sostenendo addirittura anche di avere delle prove. Anche Armando Incarnato si è sempre schierato contro Veronica, confermando le parole dell’opinionista e la sua falsità. (Continua dopo la foto)

Uomini e donne

La reazione di Giovanni Longobardi

Giovanni longobardi, stanco dei continui attacchi da parte di Gianni Sperti, l’ultimo proprio quello del 16 novembre, ha scritto un lungo post sul suo account Instagram, scatenando un putiferio. Il calciatore napoletano ha chiesto in modo esplicito all’opinionista di non usare mai più il suo nome altrimenti è costretto a far partire delle querele. “Ancora che parli di me? Ancora che dici min…?”, ha scritto

Inoltre, Giovanni lo ha invitato anche a non insinuare mai più cose sul suo conto perchè in passato ne ha dette già tante. L’ex cavaliere è tornato a parlare della questione del parcheggio, usando toni molto accesi: “Non ti permettere proprio ti avviso per l’ultima volta poi partono le querele. Nel parcheggio come un cane in calore lo fai te ricordati”. Infine, sempre Longobardi ha concluso il suo discorso quasi con una minaccia ricordandogli che sa molte più cose lui sul suo conto che il contrario. Ora bisognerà vedere cosa risponderà l’opinionista.