Ora che la seconda ondata ha preso d’assalto l’Italia, vediamo tante persone del mondo dello spettacolo raccontare la propria esperienza dopo essersi contagiati.

Ora che la seconda ondata dei contagi da covid-19 ci ha travolti un po’ tutti, invadendo tutte le Regioni italiane, vediamo anche tante persone del mondo dello spettacolo raccontare la propria esperienza dopo essersi contagiati. Che restino in isolamento domiciliare o vengano ricoverati in ospedale, alla fine, ognuno finisce con il voler condividere la propria saga.

In questi giorni abbiamo visto Iva Zanicchi condividere con i suoi fan tutte le fasi della malattia per le quali è passata. Dalle foto con la cannuccia per l’ossigeno ai video con la voce rauca e affaticata, abbiamo potuto accompagnare la cantante 80enne nel suo spavento e nelle sue paure, fino ad accompagnarla alla dimissione dall’ospedale dove era stata ricoverata, momento che ha voluto registrare con una foto scattata insieme al personale della struttura sanitaria che l’aveva curata.

Gerry Scotti invece della sua esperienza all’ospedale ha raccontato la sua impressione terrificante, quanto gli sembrasse di vivere una esperienza irreale: “sembrava di stare in un film di fantascienza”, ha confessato il conduttore, raccontando delle tante persone intubate da cui era circondato, essendo nella, come ha chiamato lui, “anticamera della terapia intensiva”. Un incubo e una grande lezione, che Scotti ha voluto condividere anche rivolgendo una pesante critica ai negazionisti o a quelli che minimizzano la gravità della situazione. “Bisognerebbe prenderli e metterli in quella stanzina là, anche per poche. Sicuro che cambierebbero idea”. È stata la provocazione di Scotti che, sebbene non sia ancora negativizzato, è tornato a casa sano e salvo.

Ora anche la conduttrice Samantha de Grenet racconta la sua esperienza, ma a cose fatte. Con un post pubblicato sui social, Genet ha raccontato di essere stata contagiata, preferendo però non dare subito la notizia, e aspettare di essere guarita. Cosa che fortunatamente è successa. E condivide così la sua esperienza:

Ora ve lo posso dire! Ormai avete imparato un po’ a conoscermi e sapete che non amo parlare delle mie cose fino a quando non le ho risolte ed in qualche modo superate. Cerco sempre e comunque di essere positiva, vedere il bicchiere mezzo pieno e regalare un sorriso per non far preoccupare chi mi vuole bene. Ebbene, anch’io, come tanti, ho dovuto affrontare il dannatissimo covid e devo dirvi che sono state giornate faticose e complicate dove non sono stata benissimo a causa dei diversi sintomi che mi sono “cuccata” e dove momenti di  stati di ansia e paura facevano da padrone.

La conduttrice, che ha fatto un secondo tampone risultato negativo, ha anche rivolto un piccolo pensiero a quanti stanno ancora lottando contro la malattia: Sono vicina a tutte le persone che non sono state “fortunate” come me e che stanno ancora lottando.

Certo, se facciamo una gara per scegliere la dichiarazione più di ‘utilità pubblica’ tra i tre, Gerry vince staccato di tanti punti.