SpaceX ha lanciato con successo il suo secondo equipaggio di astronauti in orbita all’interno della navicella spaziale Crew Dragon

crew dragon

Il Crew Dragon è decollato alle 19:27 ET in cima al razzo Falcon 9 di SpaceX, lanciato dal Kennedy Space Center della NASA in Florida. All’interno della capsula volano tre astronauti della NASA – Mike Hopkins, Victor Glover e Shannon Walker – e Soichi Noguchi, della Japanese Aerospace Exploration Agency, o JAXA.

Ora in orbita, l’equipaggio trascorrerà oltre un giorno nello spazio prima di attraccare alla ISS lunedì alle 23.00 circa. Crew Dragon è progettato per attraccare automaticamente alla stazione spaziale, senza bisogno dell’input dell’equipaggio all’interno.

Leggi anche -> SpaceX, gli astronauti NASA in ritorno dalla Stazione Spaziale Internazionale

Anche se questo è il secondo volo di SpaceX con equipaggio nello spazio, è la prima vera missione di lunga durata della nuova navicella SpaceX con Crew Dragon.

Il primo volo con equipaggio del Crew Dragon in maggio è durato solo due mesi. Quel volo era un test – inteso a dimostrare che il veicolo può trasportare in sicurezza le persone alla stazione spaziale e riportarle a casa. Ci è riuscito, e ora Crew Dragon è il primo veicolo che la NASA ha certificato per il trasporto di esseri umani dopo lo Space Shuttle – e il primo veicolo spaziale privato ad aver ricevuto questa designazione.

crew dragon

Questa particolare capsula del Crew Dragon si chiama Resilience. Pochi minuti prima del lancio, Hopkins si è rivolto ai colleghi astronauti della NASA e di SpaceX. “Lavorando insieme in questi tempi difficili, avete ispirato la nazione, il mondo e, in non piccola parte, il nome di questo incredibile veicolo, Resilience“, ha detto Hopkins. Ora è giunto il momento di fare la nostra parte“.