La strada della morte, la A22, miete un’altra giovane vittima: non ce l’ha fatta Jessica Ponzoni, campionessa di pattinaggio artistico

Altro schianto sulla strada della morte: addio a Jessica Ponzoni, campionessa di pattinaggio artistico
Jessica Ponzoni

La sua gara più importante, quella per la vita, purtroppo non l’ha vinta: non ce l’ha fatta Jessica Ponzoni, la campionessa di pattinaggio artistico coinvolta in un incidente stradale alcuni giorni fa. La giovane atleta, alla guida della sua Toyota Yaris, era rimasta incastrata alcuni giorni fa tra un tir ed un’utilitaria e da allora era ricoverata presso il nosocomio “Santa Caterina” di Trento. Secondo le prime ricostruzioni, effettuate dai carabinieri, della dinamica di tale tragico incidente, l’autovettura a bordo della quale viaggiava la giovane campionessa sarebbe stata tamponata da quella incolonnata dietro facendola schiantare contro l’autotreno davanti.

LEGGI ANCHE –> GF Vip, Paolo Brosio a rischio squalifica per una bestemmia

Altra vittima della strada della morte: addio alla grande campionessa. Tre anni fa morte altre due pattinatrici

Oltre al comprensibile dolore dei familiari e degli amici di Jessica, ciò che lascia sgomenti è il luogo della tragedia: proprio in quello stesso tratto di strada, tre anni prima, hanno, infatti, perso la vita altre due pattinatrici. “Gioia e Ginevra avevano rispettivamente nove e diciassette anni – ricorda il “Corriere della Sera” – Erano cuginette, pattinatrici proprio come JessicaE come lei sono morte in un incidente d’auto sullo stesso tratto di autostrada”Si tratta dell’A22, all’altezza dell’uscita di Trento, e anche le dinamiche dei due incidenti sono identiche: l’auto dove viaggiavano le due cuginette, infatti, era andata scontrarsi contro un tir dietro al quale era incolonnata.

LEGGI ANCHE –> Covid, festeggiano il compleanno in un’area di servizio dell’A14 per aggirare il DPCM