Per aggirare i divieti dell’ultimo DPCM un gruppo di 15 persone, in Puglia, ha festeggiato il compleanno in un’area di servizio dell’A14

Covid, per aggirare i divieti del DPCM festeggiano il compleanno in un'area di servizio

La scure delle restrizioni che si è abbattuta sui bar, ristoranti, pub e locali della movida in ottica del contenimento della diffusione del Covid-19 ha risparmiato (chissà perché) le aree di servizio situate lungo la rete autostradale nazionale. Un particolare che non è sfuggito agli utenti dei social che hanno fatto a gara nel suggerire scherzosamente di ritrovarsi per un aperitivo, una cena, una festa o più semplicemente per quattro chiacchiere in compagnia in tali location vista l’impossibilità di farlo negli abituali ritrovi. Ma qualcuno dalle parole, dall’ironia, dallo scherzo è passato ai fatti: per aggirare i divieti imposti dall’ultimo, in attesa del nuovo che il governo licenzierà stasera, DPCM un gruppo di 15 persone, originarie della Puglia, ha avuto la brillante idea di festeggiare il compleanno, in barba così alle ultime disposizioni anti-Covid, in un’area di servizio dell’Autostrada A14 Bologna-Taranto.

LEGGI ANCHE –> Nuovo DPCM, coprifuoco alle 18.00 in tutta l’Italia

Covid, festeggiano il compleanno in un’area di servizio dell’A14 per aggirare i divieti del DPCM. Il video è diventato virale

Come rende noto il portale tgcom24, che rilancia una notizia riportata dal quotidiano “Il Messaggero”, sui social sono stati in molti, come detto sopra, a proporre scherzosamente di darsi appuntamento proprio in questa sorta di zone franche per feste e serate in compagnia. Qualcuno ha pensato bene di passare dalle parole ai fatti organizzando ad Acquaviva delle Fonti una maxi festa di compleanno. Le immagini, risalenti allo scorso 29 ottobre, hanno immediatamente fatto il giro del web.

LEGGI ANCHE –> E’morto, nel giorno del suo 80esimo compleanno, Gigi Proietti