Scopriamo come disinfettare le spugne per i piatti, utili strumenti che utilizziamo tutti i giorni nelle nostre cucine: i metodi migliori

Spugne per piatti come disinfettare
(foto dal web)

Le spugne per i piatti sono degli oggetti che usiamo ogni giorno per pulire le nostre stoviglie. Tuttavia questi strumenti possono finire per essere uno degli strumenti più sporchi che abbiamo in cucina. All’interno di esse possono annidarsi molti germi e batteri che possono finire per essere semplicemente spostati da una parte all’altra, anche se utilizziamo dei detersivi per pulire piatti, forchette, coltelli e bicchieri ecc.

Stiamo parlando quindi di tutti quegli oggetti che finiscono per venire in contatto con cibi e bevande che introduciamo nel nostro organismo. È dunque molto importante sempre disinfettare le spugne per i piatti nella maniera corretta nonché cambiarle almeno due volte al mese: vediamo come.

LEGGI ANCHE —> Cose più sporche: quali sono quelle che tocchiamo ogni giorno

LEGGI ANCHE —> Film Horror: ecco la classifica dei più spaventosi secondo gli esperti

Spugne per i piatti, come igienizzare le spugnette da cucina

Spugne per piatti come disinfettare
(foto dal web)

Tra modi migliori vi è quello di inserirle nella lavastoviglie. Se siete soliti caricarla tutte le sere, mettete anche la spugna nel cestello superiore. In questa maniera, grazie al caldo che viene sprigionato dall’elettrodomestico, si elimineranno tutti i batteri che si trovano all’interno di essa e la ingienizzerete. Evitate invece di tentare l’igienizzazione attraverso l’utilizzo di acqua calda e sapone, il motivo ve lo spieghiamo subito.

L’acqua calda del rubinetto non raggiungerà la temperatura ideale per eliminare i batteri. Viceversa potrete far bollire l’acqua e mettere la spugna all’interno di essa. In ogni caso, si dovrà procedere alla sostituzione delle spugne per i piatti ogni due settimane in quanto vi è il rischio di contaminazione da E. Coli, Staphylococcus aureus o Campylobacter che possono creare problemi intestinali.