Storia strappalacrime all’Ospedale dei Bambini di Palermo: una neonata di appena 6 mesi, infettata dal Covid, è stata abbandonata dalla madre

Bimba di 6 mesi, contagiata dal Covid, abbandonata in ospedale

Finora i bambini sono stati risparmiati dal coronavirus che, come sintetizzano con un’icastica immagine i virologi e gli epidemiologi, “accarezza i bambini e schiaffeggia gli adulti“. Eppure, si contano contagiati e perfino delle vittime, per fortuna poche, tra i bambini e i neonati; triste destino anche quello della neonata di soli sei mesi abbondonata al pronto soccorso dell’Ospedale dei Bambini di Palermo da una donna che asseriva di esserne la madre. La bimba è stata immediatamente ricoverata dopo che è stata accertata la sua positività al virus cinese ma nel frattempo la donna ha fatto perdere le proprie tracce, con i medici che l’hanno attesa a lungo cercando anche di rintracciarla spulciando i documenti di ingresso alla ricerca di un recapito. La dottoressa Marilù Funari della Direzione sanitaria dell’Ospedale ha spiegato che i colleghi “hanno tentato per giorni di contattare la donna (di origine straniera). Ma non siamo riusciti a raggiungerla. A quel punto abbiamo avvisato le forze dell’ordine del possibile abbandono”.

LEGGI ANCHE –> Covid, con il coprifuoco torna l’incubo dell’autocertificazione

Palermo, neonata con il Covid abbandonata in ospedale: non è certo che si tratti davvero della madre

Al momento la piccola si trova nella culla del Reparto di Malattie infettive del nosocomio palermitano: le sue condizioni cliniche sono definite buone dai sanitari ed è stata affidata alle cure del Direttore sanitario in attesa che emergano ulteriori elementi dalle indagini avviate dalla Procura della Repubblica per i minorenni di Palermo. Gli agenti stanno prendendo visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza nel tentativo di identificare la donna, con sullo sfondo il dubbio circa il fatto che la summenzionata donna sia la vera madre della piccola. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna ha riferito all’accettazione che la figlia non stava bene: entrambe, quindi, sono state sottoposte a tampone che ha accertato la positività al coronavirus della bimba (mentre è ignoto l’esito di quello della donna) che è stata isolata e ricoverata con la madre che poi, come detto, si è dileguata facendo perdere le proprie tracce.

LEGGI ANCHE –> Covid, OMS: “Aumento casi per mancato rispetto della quarantena”