Un preoccupante fenomeno sta prendendo piede a Napoli: feste private negli appartamenti presi in affitto per aggirare le norme anti-Covid

Napoli, appartamenti noleggiati per feste private

 

Con un effetto domino, una dopo l’altra, le Regioni maggiormente investite dalle vigorosa ripresa della curva epidemica hanno imposto il coprifuoco nei territori di loro competenza, con la facoltà conferita invece ai primi cittadini, in virtù dell’ultimo DPCM, di chiudere parzialmente vie e piazze restringendone l’accesso, senza quindi interdirlo totalmente, con il contingentamento degli ingressi in modo da evitare gli assembramenti: misura drastica che si aggiunge alla stretta alla movida, con il servizio consentito solo ai tavoli, altrimenti stop alle ore 18.00. Un vera iattura per gli amanti della movida che non intendono rinunciare allo svago notturno nemmeno nel difficile contesto attuale. Che fare allora? Uno spunto potrebbero fornirlo i napoletani la cui fantasia galoppa sempre così come perde colpi la loro oleografica “arte di arrangiarsi“: sta sempre più dilagando a Napoli il fenomeno delle case noleggiate dai giovani per organizzarvi feste private.

LEGGI ANCHE –> Temptation Island, Speranza: “Sei stato un attore fino all’ultimo..”

Napoli, appartamenti in affitto per  feste in pratica. La denuncia della Confcommercio partenopea

Come riportato dal quotidiano “Il Mattino”, molti giovani, con la compiacenza dei proprietari allettati dai facili guadagni esentassi, noleggiano appartamenti “per trascorrere lì la serata e la notte all’insegna dell’alcol, del fumo, della musica ad alto volume e in barba agli obblighi dell’uso della mascherina e del distanziamento sociale”, come denunciato da Aldo Maccaroni, di Confcommercio Napoli nonché Presidente di Chiaia Night e Baretti Falcone, associazioni che riuniscono i proprietari dei locali concentrati nei due principali “set” della movida partenopea. Non solo: neanche in strada non tutti rispettano le norme anti-Covid.  Tra venerdì e sabato scorsi, infatti, i Carabinieri e gli agenti della Polizia municipale hanno elevato centinaia di sanzioni tra Napoli e provincia a cittadini senza mascherina e ai gestori dei locali che non rispettavano le misure anti-contagio da Covid-19.

LEGGI ANCHE –> GF Vip, Elisabetta Gregoraci a Dayane Mello: “Tu devi lavorare, io invece…”