Il virologo Andrea Crisanti gela il Premier Giuseppe Conte che nei giorni scorsi ha ventilato la possibilità  della disponibilità delle prime dosi del vaccino anti-Covid a dicembre: “Vaccino in 2mesi? Irrealistico!”

Crisanti gela il Premier Conte: "Vaccino in 2 mesi? Irrealistico!"
Il virologo Andrea Crisanti

“Mandare messaggi dicendo che avremo il vaccino fra uno o due mesi sicuramente intercetta le aspettative di tutti quanti ma lo vedo piuttosto irrealistico“. Così Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia dell’Università di Padova, ospite, ieri mattina, di Sky TG24. “Forse – ha aggiunto- fra due mesi qualcuno dirà che abbiamo un vaccino, ma tra dirlo e fare uno studio pilota e poi distribuirlo passano tanti mesi“. Il Covid, ha poi precisato, “si sconfigge sul territorio e la rete che c’è non è sufficiente. Per questo serve un sistema di sorveglianza nazionale omogeneo”. Tuttavia, il Presidente del centro di ricerca Irbm di Pomezia, che collabora con l’Università di Oxford e il colosso farmaceutico AstraZeneca  nello sviluppo di un vaccino anti Covid-19, ha confermato la disponibilità delle prime dosi entro dicembre, già annunciata nei giorni scorsi dal Premier Giuseppe Conte a margine della presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa. “Se non insorgono problematiche improvvise -ha detto Di Lorenzo al sito Financial Lounge- è ragionevole pensare che la fase clinica di sperimentazione possa concludersi entro fine novembre, primi di dicembre. Conclusa la fase 3, la palla passa all’Ema (l’Agenzia europea per la supervisione e il controllo dei farmaci, ndr) per l’eventuale validazione”.

LEGGI ANCHE –> Benedetta Rossi commossa: “Dopo la terza coincidenza mi sono convinta!”

Andrea Crisanti: “Vaccino in 2 mesi? Irrealistico!”. Il bilancio nazionale del 21 ottobre

Impennata dei nuovi casi di positività al coronavirus nel nostro Paese: nelle ultime 24 ore sono 15.199 i contagiati, il dato più alto da quando è ripreso a crescere il contagio: (10.874 martedì). Sono 127 i deceduti rispetto agli 89 del giorno precedente: è il quadro epidemiologico, sempre più coerente con una conclamata seconda ondata dell’epidemia, che emerge dall’ultimo bollettino divulgato dal Ministero della Salute. 177.848 i tamponi processati. Aumentano i guariti, +2.369, ma anche le terapie intensive, + 56 rispetto al giorno precedente, 926 in tutto. Per quanto riguarda l’andamento della curva epidemica nelle Regioni, si registrano 4.125 nuovi casi in Lombardia, 1.799 in Piemonte e  1.760 in Campania.

LEGGI ANCHE –> GF Vip, Elisabetta Gregoraci a Dayane Mello: “Tu devi lavorare, io invece…”