I carabinieri del Comando Provinciale di Roma, insieme ai colleghi dei Comandi competenti territorialmente, hanno smantellato un sodalizio, contiguo alla ‘ndrangheta, dedito al narcotraffico: 21 arresti

Roma, 'ndrangheta e narcotraffico: 21 arresti

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma e dei Comandi dell’Arma competenti territorialmente hanno disarticolato un sodalizio criminale di matrice calabrese e romana dedito al narcotraffico internazionale. Ventuno le persone tratte in arresto nelle province di Roma e Reggio Calabria. A firmare l’ordinanza che ha disposto le misure cautelari a carico dei suddetti 21 soggetti il G.I.P. del Tribunale di Roma su richiesta della Procura della Repubblica di Roma – Direzione Distrettuale Antimafia. Gli arrestati sono ritenuti appartenenti a un sodalizio criminale, composto da romani, calabresi e stranieri, contiguo alla ‘ndrangheta e attivo nel settore del narcotraffico internazionale.

LEGGI ANCHE –> Elisabetta Gregoraci, l’ex amante confessa: “Aveva un contratto con Briatore”

‘Ndrangheta e narcogtraffico: 21 arresti. Due detenuti continuavano a gestire il narcotraffico

Il gruppo, secondo quanto emerso nel corso delle indagini, operava a Roma e provincia, si avvaleva di intermediari sudamericani, da cui il nome in codice “Domingo” dato all’operazione, per l’approvvigionamento e il relativo acquisto di ingenti quantitativi di stupefacenti con cui rifornire le principali piazze di spaccio romane. In alcuni casi la droga giungeva in Italia occultata all’interno di flaconi di prodotti fitoterapici. E’ stato inoltre accertato dai carabinieri, come riporta il portale “Roma Today”, che due persone, nonostante fossero detenute presso le Case Circondariali di Frosinone e Terni, hanno continuato gestire i rifornimenti di stupefacente a favore di alcuni sodali in vista della successiva distribuzione ai clienti.

LEGGI ANCHE –> Gigantesco asteroide in rotta di collisione con la Terra entro il 22 ottobre