Si è spenta, dopo una coraggiosa lotta contro un male incurabile, Jole Santelli, prima donna Presidente della Regione Calabria

Si è spenta Jole Santelli, Presidente della Regione Calabria
Jole Santelli

Mondo politico e istituzionale sgomento per la ferale notizia arrivata come un fulmine a ciel sereno: è morta nella sua abitazione di Cosenza la Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Nubile e senza figli, Santelli lottava da tempo contro una grave malattia, un tumore, tuttavia aveva lavorato fino a ieri tanto che nulla faceva sospettare che le sue condizioni di salute fossero compromesse o si fossero aggravate a tal punto. Al contrario, era stata proprio la Santelli qualche settimana fa a smentire le voci su un presunto aggravamento della malattia bollandole come “cattiverie” e “miserie umane” e a riprova aveva presenziato a diversi appuntamenti di campagna elettorale in tutta la Regione. Aveva 51 anni, a dicembre ne avrebbe compiuti 52.  Laureata in giurisprudenza, esordi nella professione forense presso alcuni dei più prestigiosi studi legali romani, deputata dal 2001 al 2020, Jole Santelli è stata sottosegretaria di Stato al Ministero della Giustizia (2001-2006) nei governi Berlusconi II° e III° e sottosegretaria al ministero del Lavoro nel governo Letta (2013). Governava, candidata da Forza Italia, la Calabria dal febbraio scorso: è stata la prima Presidente donna in Calabria. Immediato il cordoglio delle istituzioni: l’aula della Camera ha osservato un minuto di silenzio mentre il Presidente Roberto Fico ha annunciato che la prossima settimana si terrà una commemorazione in Aula. Dopo il minuto di silenzio, applauso unanime. Atmosfera sommessa e silenziosa nel Transatlantico del Senato dove è stato osservato un minuto di silenzio: lacrime, commozione ma soprattutto stupore per l’improvvisa scomparsa di una delle donne di Forza Italia tra le più apprezzate dalle altre compagini politiche.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, il bilancio nazionale del 15 ottobre

E’ morta Jole Santelli, la Presidente della Regione Calabria. Berlusconi: “Non aveva paura di nulla”

“Il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia. Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime. Era una combattente leale e tenace. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia“. Così il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha ricordato Jole Santelli. Per la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberta Casellati,  era “una grande donna, testimonianza di coraggio”. “Calabria e Italia ti abbracciano, buon viaggio Jole”, ha twittato il leader della Lega Matteo Salvini. “Amica, donna coraggiosa, politico fiero, ha combattuto per la sua terra”, l’omaggio di Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d’Italia. Profondo cordoglio è stato espresso da tutto il mondo politico e istituzionale. Intanto, verranno officiati nel pomeriggio i funerali in forma strettamente privata. La cerimonia funebre si terrà nella Chiesa di San Nicola, a Cosenza, città natale di Jole Santelli. Stamane, sempre nella Chiesa di San Nicola, sarà allestita e aperta la camera ardente. A Catanzaro proclamato per oggi il lutto cittadino. Domani la camera ardente verrà allestita anche nella Cittadella regionale.

LEGGI ANCHE –> GF Vip, Guenda Goria: “E’ fidanzata con un uomo sposato”