“Scontro” tra gli ospiti presenti a Mattino Cinque: l’argomento del quale si stava trattando era la mascherina. Vediamo insieme i dettagli di questa vicenda.

"Mattino Cinque", scontro per la mascherina "Magari a lei non interessa"
Daniela Martani “Il problema delle mascherine nasce da un tipo di disinformazione data dai medici stessi”

A “Mattino Cinque” oggi si è arrivato allo “scontro” per la questione mascherina. Il Premier Giuseppe Conte ha ormai firmato il nuovo DPCM che prevede che tutti indossino la mascherina sia al chiuso che all’aperto all’aperto.

LEGGI ANCHE—>ALBERTO MATANO, LA PROVOCAZIONE DI SGRABI: “SIETE AL LIMITE DELL’ILLEGALITA'”

Daniela Martani, ospite nel programma, l’ex gieffina, ha detto “Il problema delle mascherine nasce da un tipo di disinformazione data dai medici stessi. Io ricordo che, ad esempio, Walter Ricciardi disse che il virus attraversa la garza.

Scontro fra Daniela Martani e Kalus Davi sulla questione Mascherine in studio di “Mattino Cinque”

In paesi come la Spagna, che hanno l’obbligo della mascherina all’aperto da luglio non ha diminuito i contagi, ma sono diminuiti in quei paesi dove non sono costretti ad indossarla, tipo la Svezia”.

LEGGI ANCHE—>MANILA NAZZARO, DOPO TEMPTATION ISLAND, ARRIVA LA PROPOSTA

A prendere la parola, poi, è stato il giornalista Klus Davi, che il suo pensiero è completamento diverso da quello della Martani “(…) la mascherina non serve solo per il Covid, serve anche a prevenire tutte quelle malattie infettive che sono molto frequenti in autunno, tipo l’influenza.

Da un contributo e funge da prevenzione. Cosa succede se ci ammaliamo, arriva la febbre eccetera, nasce il panico: la gente va nei pronti soccorsi, si fa fare i tamponi, pungiglioni, intasa il sistema sanitario nazionale… magari alla Martani non interessa, ma tutti gli altri italiani interessa”.

"Mattino Cinque", scontro per la mascherina "Magari a lei non interessa"
Klaud Davi risponde alla Martani “Bisogna smetterla di dire cavolate”,

Inoltre, il giornalista conclude il suo pensiero dicendo “Aggiungo un’altra cosa che la Martani si guarda bene dal dire: in tutti i paesi orientali che sono stati colpiti massicciamente dal Covid-19 è obbligatoria la mascherina. Bisogna smetterla di dire cavolate, perché mettiamo in gioco la vita dei nostri figli e delle nostre famiglie“.

Ricordiamo quindi che per prevenire il contagio da Coronavirus sono: indossare le mascherine e il distanziamento di almeno un metro.