Ennesimo contagiato illustre dal Coronavirus: anche il fuoriclasse della Juventus Cristiano Ronaldo è positivo al virus cinese. Asintomatico, è già in isolamento fiduciario

Cristiano Ronaldo positivo al Covid-19
Il fuoriclasse della Juventus Cristiano Ronaldo

Il mondo del calcio sempre più nella morsa del Coronavirus: non solo il caso “Genoa”, quasi 20 tesserati, tra calciatori e componenti dello staff, del club ligure, e la “partita fantasma” Juventus-Napoli, non disputatasi per l’altolà imposto ai partenopei dall’Asl di pertinenza dopo la positività al Covid degli azzurri Zielinski ed Elmas, il cui primo verdetto della giustizia sportiva è previsto in giornata. Dopo Zlatan Ibrahimovic, positivo e già guarito, anche il fuoriclasse della Juventus Cristiano Ronaldo non è riuscito a “dribblare”, come è solito fare sui campi da calcio ubriacando gli avversari con le sue serpentine, il famigerato virus cinese: la Federcalcio portoghese, infatti, ha annunciato, a poche ore dalla partita con la Svezia, la positività al Coronavirus di Cristiano Ronaldo. L’attaccante della Juve è in isolamento ed è asintomatico. Come è ovvio, salterà il match di domani valido per la Nations League. A seguito della positività del campione juventino, tutti i restanti giocatori sono stati sottoposti a nuovi test, tutti con esito negativo, e sono a disposizione del Commissario tecnico lusitano Fernando Santos. La Federazione ha, inoltre, comunicato che Cristiano Ronaldo sta bene e non accusa sintomi di rilievo.

LEGGI ANCHE –> Nuovo DPCM, Conte: “Non vogliamo il lockdown generalizzato”

Anche Cristiano Ronaldo è positivo al Coronavirus. Negativo Stephan El Sharaawy

Sospiro di sollievo, invece, per la Nazionale azzurra, impegnata stasera, in quel di Bergamo, nel match contro l’Olanda valido per il Gruppo “1” della Lega “A” della Nations League. Il secondo tampone cui è stato sottoposto Stephan El Shaarawy, mattatore con una doppietta nel test match contro la Moldova, travolta dagli azzurri 6-0, è risultato negativo. Lo ha reso noto la Federcalcio. Un primo tampone effettuato ieri sera all’arrivo degli azzurri a Bergamo, come detto sopra, per la sfida di Nations League di stasera contro l’Olanda. era risultato positivo ma “a bassa carica virale“. Di conseguenza, per precauzione, le rifinitura della Nazionale era stata fatta slittare e sostenuta con distanziamento. Ora la buona notizia che si trattava di un falso positivo.

LEGGI ANCHE –> Elisabetta Canalis in intimo bianco e trasparente fa perdere la testa a tutti