Aumentano i tamponi processati e crescono di conseguenza i nuovi positivi al coronavirus: nelle ultime 24 sono 5.901. Le vittime accertate sono 41

Covid-19 bilancio 13 ottobre

Sono 5.901 i nuovi casi di positività al Coronavirus in nel nostro Paese, nelle ultime 24 ore, a fronte di 112.544 tamponi processati. 41 le vittime. Secondo i dati comunicati dal Ministero della Salute, aumentano i guariti, +1.428 rispetto a lunedì, ma anche i ricoveri (+255) e le terapie intensive (+62 a fronte delle +32 del giorno precedente). La Regione più colpita resta la Lombardia, con 1080 nuovi casi, seguita da Campania (635), Piemonte (585) e Lazio (579). La situazione epidemica in Francia segnala 1.539 pazienti in terapia intensiva, i reparti ospedalieri sono oltre la soglia del 40% di presenze e si stima che arriveranno al 70-80% entro fine mese. Stasera è previsto il discorso del Presidente Macron alla Nazione. Nel Regno Unito 17.234 nuovi casi di contagio e 143 morti nelle ultime 24 ore, mai così tanti dal 3 giugno. Il Belgio registra +79% di nuovi casi in una settimana: nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 3.322 e i decessi 24. Da oggi scatta un lockdown parziale in Olanda che registra oltre 700 nuovi casi in un giorno. In Austria oltre mille casi in 24 ore, oltre un terzo a Vienna. Intanto, la quarantena resta di 14 giorni per chi entra in Italia da Paesi extra Ue. Così il nuovo DPCM che stabilisce che “l’operatore di sanità pubblica e i servizi di sanità territorialmente competenti provvedono alla prescrizione della permanenza domiciliare e informano la persona circa la necessità di misurare la temperatura due volte al giorno. Occorre rispettare lo stato di isolamento per 14 giorni dall’ultima esposizione, il divieto di contatti sociali, di spostamenti e viaggi e l’obbligo di rimanere raggiungibile per sorveglianza”.

LEGGI ANCHE –> Belen Rodriguez al parco con figlio e fidanzato: le critiche da parte del web

Coronavirus, il bilancio nazionale del 13 ottobre: 5.901 nuovi positivi. Ghebreyesus: “Consentire al Covid di circolare è immorale”

Duro monito del Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus: “Lasciare che il Covid-19 circoli senza controllo significa consentire contagi, sofferenze e morte non necessarie. Consentire a un virus pericoloso, che non comprendiamo appieno, di circolare liberamente è semplicemente immorale. L’immunità di gregge si raggiunge con la vaccinazione proteggendo la gente dal virus, non esponendola”. Inoltre Ghebreyesus ha espresso preoccupazione per l’aumento dei ricoveri ospedalieri in Francia e Gran Bretagna nonostante si registrino meno decessi: “Il trend potrebbe tornare in maniera “catastrofica“.

LEGGI ANCHE –> Belen Rodriguez: il gesto di Stefano De Martino per il figlio Santiago