Dopo aver rifiutato il confronto virtuale con Biden, il Presidente degli Stati Uniti Trump ha preannunciato: “Sto bene, domani farò un comizio”

Trump: "Domani sera farò un comizio"
Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump

Dopo aver definito una benedizione di Dio l’infezione da Covid in quanto gli ha consentito di conoscere e saggiare le straordinarie proprietà terapeutiche del farmaco sperimentale Regeneron, tanto da preannunciare l’intenzione di metterlo a disposizione di tutti gli statunitensi gratuitamente, prosegue senza intoppi il percorso di guarigione del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. “Sto molto bene. Domani sera farò un comizio in Florida, la sera seguente in Pennsylvania“, così l’attuale inquilino della Casa Bianca durante il proprio intervento a Fox News. Trump ha anche annunciato che farà il test nelle prossime ore per accertarsi di essere guarito dall’infezione virale. Del resto, il medico personale del Presidente, Sean Conley, aveva già detto di aspettarsi che Trump possa riprendere domani le sue attività in pubblico: “Mi aspetto che il Presidente possa riprendere le sue attività senza rischi sabato, il decimo giorno dalla diagnosi fatta giovedì scorso”, precisando poi che Trump sta rispondendo “estremamente bene” alle cure anti-Covid. D’altronde, lo staff della campagna di Donald Trump preme perché si tengano altri due dibattiti prima delle elezioni, il 22 e il 29 ottobre. Lo ha dichiarato Bill Stepien, il manager dello staff di Trump, sottolineando che “gli americani meritano di sentire direttamente i due candidati in queste date, il 22 e 29 ottobre“. Stepien ha poi spiegato come, secondo Trump, un dibattito virtuale, come quello proposto per il 15 ottobre, “sarebbe un chiaro regalo a Biden“.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, il bilancio nazionale dell’8 ottobre

Donald Trump: “Sto bene, domani farò un comizio”. Record di ascolti per il confronto tra i due candidati vice-presidente

E’ stato seguito da quasi 58 milioni di telespettatori (57,8) il dibattito tra i candidati alla vice presidenza Usa, Mike Pence e Kamala Harris. Lo rileva Nielsen segnalando che si tratta del secondo dibattito tra i vice più seguito della storia della televisione. Il record appartiene a quello tra Joe Biden e Sarah Palin nel 2008. Nel 2016 il duello in tv tra i numeri due Tim Kaine e Mike Pence venne seguito da 37,2 milioni di persone. “Solo” 37 milioni hanno guardato il primo round in tv tra i candidati alla presidenza Donald Trump e Joe Biden. Dopo il piano per rapire la Governatrice democratica del Michigan, Gretchen Whitmer, elaborato da un gruppo di estrema destra e sventato dall’FBI, il candidato dem alla Casa Bianca Joe Biden, dopo aver espresso solidarietà alla Whitmer, ha chiamato in causa il tycoon newyorkese, “Trump deve sapere che le parole che usa contano“, stigmatizzando il tweet del Presidente “Liberate il Michigan” che, a suo dire, suona come un “via libera” per tali milizie. Infine Biden ha ribadito le proprie critiche a Trump, reo di non voler condannare esplicitamente la minaccia del suprematismo bianco.

LEGGI ANCHE –> Temptation Island, indiscrezione su Davide e Serena al falò di confronto