Massimo Giletti ha voluto intervistare l’uomo che sta al centro del cosiddetto “Ares Gate”, Alberto Tarallo, che ha voluto raccontare tutta la sua verità.

Ares Gate, Alberto Tarallo "Adesso parlo io"
Adua Del Vasco e Massimiliano Morra hanno parlato di un certo “Lucifero”

Ospite da Massimo Giletti, a “Non è l’Arena”, è Alberto Tarallo che si è trovato al centro del cosiddetto “Ares Gate”.

Tutto quanto è scoppiato a seguito di alcune dichiarazioni fatte da Adua Del Vesco, all’interno della casa del Grande Fratello Vip.

Adua, parlando con Massimiliano Morra, suo ex fidanzato, ha iniziato a parlare di un certo “Lucifero”, che sul web è stato identificato proprio in Alberto Tarallo.

LEGGI ANCHE—>BENEDETTA E IL MARITO MARCO GENTILI: “QUESTA SARA’ L’ULTIMA FOTO INSIEME”

I due hanno parlato anche del compagno dello stesso Tarallo, morto suicida all’inizio del 2019, ma hanno anche specificato che per loro si tratterrebbe di un’istigazione al suicidio.

Ora è il turno dello stesso Tarallo a parlare e svela alcuni dettagli della storia tra Adua e MassimilianoLa storia di Adua e Massimiliano era finta e studiata a tavolino da me, Enrico Lucherini e dal mio compagno Teodosio Losito.

Da Massimo Giletti, Alberto Tarallo parla e racconta la sua verità

Adua ci ha raccontato che si era lasciata con il suo compagno, poiché era manesco e voleva che diventasse testimone di Geova è stata Adua a volere fuori Massimiliano per un qualcosa che non voglio dire. Teo ha dato molto ascolto ad Adua, bisogna capire se ha detto la verità o una bugia“.

E ancora “Adua lo accusava di certe cose. Io penso che Adua sia manipolata. Lui (Teodosio Losito) comunque l’ha aiutata quando ha combattuto l’anoressia. Le consigliai di andare in una clinica, che ho pagato 900 euro al giorno.

LEGGI ANCHE—>ELISABETTA CANALIS, IL SUO VIDEO SEXY FA IMPAZZIRE I FAN- VIDEO

Teo si voleva caricare anche di questo peso, ma io non sono suo padre. L’ho aiutata come ho potuto con medici, ma soprattutto Teo che aveva un grande affetto per lei”.

Ares Gate, Alberto Tarallo "Adesso parlo io"
Alberto Tarallo ha voluto dire la sua per difendere anche il compagno morto suicida

Ed infine punta il dito contro qualcuno, ma non ne fa il nome “Mi fa schifo. Io credo che alla base di tutto ci sia un rancore, ma penso che qualcuno abbia lavorato su questo rancore un po’ infantile per architettare qualcosa contro di me. Ho una sensazione molto forte ma non centrano né gli autori del Grande Fratello né Mediaset“.

Vedremo se Alfonso Signorini riprenderà questo discorso. Lo scopriremo solo stasera con una nuova puntata del Grande Fratello Vip.