Attesa terminata per gli appassionati della “corsa rosa”: oggi con la cronometro Monreale-Palermo inizia il Giro d’Italia 2020

Oggi parte il Giro d'Italia 2020

A poche settimane dalla conclusione del Tour de France, con tanto di coda giudiziaria per il sospetto caso di doping che ha coinvolto la squadra dei fratelli Quintana, oggi, con la cronometro individuale Monreale-Palermo di 15.1 chilometri, scatta il Giro d’Italia 2020 che quest’anno ha un ovvio valore simbolico. Partenza, dunque, con una cronometro e, quindi, grande favorito per il relativo trionfo e conseguentemente per la prima maglia rosa è il fresco campione del mondo della specialità Filippo Ganna: “Devo restare calmo, la buona notizia è che il meteo dovrebbe essere ok e che ci di conseguenza ci sarà qualche rischio in meno. E’ il mio primo Giro e sono molto emozionato. Arrivare qui con una tappa adatta alle mie caratteristiche è bellissimo, vediamo che ne viene fuori. Non ho potuto provare il percorso per il traffico. Più che ai tratti in salita penso a quelli in discesa, serviranno buoni freni”. Mentre i favoriti del pronostico per la vittoria finale vanno al britannico Geraint Thomas, vincitore del Tour de France nel 2018: “Penso di essere uno dei favoriti ma ci sono tanti concorrenti. E’ vero che molti mi considerano il principale candidato alla vittoria, proverò a fare del mio meglio”. Incognita meteo, invece, per l’altro britannico Simon Yates, vincitore della Vuelta a Espana nel 2018: “Correre in autunno sarà difficile per tutti, a nessuno piace pedalare con neve e pioggia. Comunque non sono troppo preoccupato, vivo in altura”. Obiettivo preciso per il colombiano Fernando Gaviria: “Punto alla maglia ciclamino. Siamo in forma, cercheremo di vincere il più possibile”. Prime 4 tappe nella suggestiva cornice della bella ed aspra Sicilia, occhi puntati, quindi, anche sullo “Squalo dello Stretto”, il siciliano Vincenzo Nibali, vincitore della corsa rosa nel 2013 e nel 2016: “Sono felice che si parta dalla mia Sicilia, ci saranno tanti amici che verranno a fare il tifo per me”.

LEGGI ANCHE –> Covid, Donald Trump ricoverato in un ospedale militare

Ciclismo, oggi al via il Giro d’Italia: dove vederlo, in tv e in streaming, e la programmazione della Rai

Il Giro d’Italia 2020, edizione numero 103, sarà visibile in chiaro sulla Rai, nello specifico su Rai 2 e Raisport, per complessive 180 ore di diretta. In palinsesto 6 programmi in onda durante la giornata a partire da “Villaggio di partenza” (un’ora prima della del via alla tappa). Si potrà seguire la “corsa rosa” anche su Radio1 Rai dalle 15.00 fino a sera. “Il Giro d’Italia è un momento di gioia e di unione nazionale. Abbiamo voglia di ripartire e di condividere emozioni, sempre nel rispetto delle precauzioni sanitarie”, così il Presidente della Rai Marcello Foa alla presentazione del palinsesto della Rai dedicato al Giro d’Italia. “Felice che si possa partire, l’epidemia ci ha messo a dura prova”, gli ha fatto eco il Direttore della “corsa rosa” Mauro Vegni. Inoltre, il Giro d’Italia 2020 sarà visibile su Eurosport, canale accessibile attraverso la piattaforma DAZN, il primo servizio di streaming live e on demand interamente dedicato allo sport, e per i suoi clienti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app e su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4 o Xbox oppure a dispositivi come Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Inoltre, il Giro d’Italia 2020 sarà fruibile sul canale satellitare DAZN1 (canale 209 del bouquet Sky)  per i clienti che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN.

LEGGI ANCHE –> Test della personalità: come ti siedi a terra rivela il tuo vero carattere