Victor Hugo Peralta Rodriguez, 50 anni, si definisce un “bellissimo mostro” che ha tatuato quasi ogni parte del suo corpo – compresi i bulbi oculari e i genitali

uomo tatuato
Un uomo che si definisce un “bellissimo mostro” ha mostrato il percorso di modificazione del suo corpo nel corso del tempo.

Victor Hugo Peralta Rodriguez, 50 anni, lavora come tatuatore da 26 anni in Argentina, dove attualmente vive.

Il suo primo tatuaggio in assoluto risale all’età di 13 anni, dove ha scritto la parola “fu*k” in grassetto sulle nocche.

Da allora Victor, originario dell’Uruguay, ha tatuato circa il 95% del suo corpo, compresa la lingua e i genitali.

L’artista e sua moglie Gaby hanno addirittura battuto il Guinness dei primati per essere la “coppia sposata più modificata del pianeta“.

Leggi anche -> Scienza, ricercatore spaziale dichiara: “Ecco i 4 pianeti più promettenti per la vita aliena”

Si è sottoposto a 11 impianti sottodermici, tra cui tatuaggi di bulbi oculari, spaccature della lingua, scarificazioni, piercing e micropiercing cutanei.

Victor ha anche denti di metallo, un tatuaggio sulla lingua, incisioni all’orecchio e un’espansione del lobo.

Tra tutti i suoi tatuaggi, l’artista sostiene che i suoi preferiti sono quelli sul viso.

E la sua esperienza più dolorosa è stata la pigmentazione della lingua.

L’uomo, che ha 13.400 follower su Instagram, ha dichiarato: “Ho tatuato tutto il mio viso.

“Oggi non ho così tanti piercing, ne avevo circa 40 sul viso molto tempo fa, ma il mio preferito è il naso”.

Continuava: I tatuaggi più dolorosi sono stati sulla testa del mio pene, ma non sono paragonabili alla pigmentazione della lingua.”

“E’ stato molto doloroso e difficile respirare per qualche ora”.

Anche con il suo aspetto fuori dal mondo, gli amici e la famiglia di Victor sono favorevoli al suo aspetto.

uomo tatuato

Ha aggiunto: “Sono persino consapevoli delle mie ‘evoluzioni’ e mi incoraggiano.

Logicamente, ci sono molte persone che non sono d’accordo con questo stile di vita e mi criticano perché non capisco il gusto degli altri”.

Leggi anche -> Wuhan, si balla e ci si bacia nell’epicentro del coronavirus – con zero nuovi casi

Victor ha concluso: “Ma io non presto loro attenzione”.

“Sono unico, non voglio assomigliare a nessuno, sono le mie idee e i miei progetti eseguiti dai miei amici”.

Oggi sono un bellissimo mostro”.