I super-ricchi stanno già vivendo le vite migliori. Ora stanno cercando di far durare quelle vite per sempre con una vasta gamma di idee strane e meravigliose provenienti dai confini della scienza

vivere per sempre

Nell’ultimo anno, il divario tra i super-ricchi e il resto di noi è cresciuto più che mai.

Ma le differenze tra la gente comune e i miliardari potrebbero essere più del semplice denaro. Alcuni individui hanno cercato di prolungare la loro vita ben oltre i 70 o 80 anni che la maggior parte di noi potrebbe sperare.

Peter Thiel, ad esempio, il miliardario co-fondatore di PayPal, ha investito in numerose start-up di ricerca medica che cercano di allungare la speranza di vita attraverso il suo fondo Breakout Labs.

Una delle società che Thiel, ossessionato dalla longevità, ha finanziato è Ambrosia.

Ambrosia è una delle tre aziende che si occupano di trasfusioni di sangue “vampire” sperimentali in cui il sangue dei giovani viene introdotto nelle vene dei vecchietti.

Secondo gli esperti di finanza commerciale ABC Finance, il costo delle sperimentazioni va attualmente da 6.000 a circa 215.000 euro.
La tecnica ha funzionato bene nei topi, anche se non ci sono ancora risultati positivi negli esperimenti sugli esseri umani. La Food and Drug Administration statunitense ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che il processo “non presenta benefici clinici comprovati” e potrebbe essere “potenzialmente dannoso“.

La Criogenia

 

Se il sangue caldo non può renderti immortale, che ne dici invece di congelarlo? L’idea è di congelare un corpo per rimandare la morte fino a quando una società futura avrà la tecnologia per curare qualsiasi ferita o malattia.

Per anni è circolata la storia che il fondatore della Disney, Walt Disney, era stato congelato poco prima della sua morte per cancro ai polmoni nel dicembre 1966. Non ci sono prove che ci sia qualcosa di vero in questa diceria, ma la ricerca sulla crionica è andata avanti fin dai primi anni Sessanta.

Il primo soggetto vivente è stato congelato nel 1967. Nessuno è stato ancora rianimato dopo il congelamento crionico, ma diverse persone sono state congelate, o hanno avuto la testa rimossa e congelata, nel corso degli anni.

Leggi anche -> Dal coronavirus a Elon Musk, secondo i testi islamici antichi sta arrivando il “Giorno del Giudizio”

Thiel, il suo collega di PayPal Luke Nosek e il presentatore di talk-show americano Larry King sono tutti noti per essersi iscritti alla pratica di congelamento del corpo poco prima della morte.

Secondo i dati della Alcor Life Extension Foundation, uno dei principali fornitori di servizi crionici, costerebbe intorno ai 152.000 euro congelare e conservare l’intero corpo, o 61.000 euro circa se si volesse che solo la testa venisse messa sotto ghiaccio.
C’è anche la possibilità di portare con sé un “compagno di viaggio” nel futuro. Un fornitore di crionica offre anche una gamma di opzioni per gli animali domestici – 4.000 euro per cani o gatti e anche 760 euro per un uccello da compagnia.

 

Computer Senzienti

 

Ma se la criogenia e le trasfusioni “vampire” sono limitate dalle capacità del corpo umano, perché non sbarazzarsi del corpo umano del tutto?

L’idea di registrare una personalità umana in un computer e di trasformare in qualche modo quella registrazione in un essere vivente senziente è stata oggetto di fantascienza per decenni. Ma si avvicina sempre di più ai fatti scientifici.

Leggi anche -> Elon Musk, testati chip neuronali per ascoltare la musica senza cuffie

Il dispositivo Neuralink di Elon Musk promette di monitorare e registrare l’intera produzione di un cervello umano. Due aziende, Nectome e la Terasem Movement Foundation, stanno lavorando per trasformare queste registrazioni in personalità pienamente funzionali.

vivere per sempre

Ma è ancora presto. Il processo è descritto come “fatale al 100%” e siamo molto lontani dal trasformarci in computer viventi.