Impennata del numero dei morti legati al coronavirus nelle ultime 24 ore: 24 contro i 10 del precedente monitoraggio. Calano, invece, i contagi

Covid-19 bilancio 19 settembre

 

Dopo l’escalation di ieri, con 1.907 contagi, tornano a calare i nuovi casi positività al Covid: 1.638 nelle ultime 24 ore, per di più con 103.223 tamponi processati rispetto ai poco meno di 100 mila della precedente rilevazione. Aumentano invece, dopo giorni di stabilità a cavallo dei dieci, i decessi che oggi sono 24 contro i 10 di ieri, un dato così alto non si registrava dal 7 luglio quando le vittime sono state 30. Il totale delle vittime ha così raggiunto quota 35.692, quello dei casi positivi 296.569. In Lombardia il maggior aumento dei decessi (+9) e dei nuovi casi seguita, in quest’ultima graduatoria, dal Lazio (197), dal Veneto (186) e dalla Campania (149). La Valle d’Aosta ha fatto registrare lo zero nella casella contagi come l’Abruzzo che, però, ha segnalato che non è stato possibile elaborare i dati oggi così come non sarà possibile farlo domani, per cui il dato cumulativo lo si avrà lunedì. E’ il quadro epidemiologico delineato dall’ultimo bollettino divulgato Ministero della Salute.

LEGGI ANCHE –> Gerry Scotti rivela su Maria De Filippi: “Siamo fatti per stare insieme”

Coronavirus, il bilancio nazionale del 19 settembre: 1638 nuovi positivi. Voto domiciliare per 1820 elettori in quarantena

Dopo la circolare diramata dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno a tutti i Prefetti per invitarli a sensibilizzare i sindaci a prevedere, data l’attuale situazione epidemiologica, idonee misure per tutelare gli elettori anziani o fragili e a consentirne l’accesso agevolato al seggio, in vista delle consultazioni elettorali di domani e dopodomani, sono 1820 gli elettori in isolamento fiduciario o in quarantena, come reso noto dal Viminale, che hanno chiesto di avvalersi del voto domiciliare. Mentre la Protezione civile – ha fatto sapere il dicastero dell’Interno- ha assicurato la disponibilità dei propri volontari a svolgere assistenza agli elettori. Intanto, la paura del contagio dal Covid ha spinto alla rinuncia diversi scrutatori come denunciano Comuni e Prefetture che in molti casi hanno lanciato appelli sui social per reclutare i sostituti.

LEGGI ANCHE –> Elettra Lamborghini: sceglie due soli accessori dal costo proibitivo