Jodi Degyansky sostiene di essere stata buttata fuori dal volo della Southwest Airlines per Chicago perché suo figlio Hayes si è tolto la mascherina per mangiare uno snack prima della partenza

aereo coronavirus

Una mamma furiosa ha dichiarato di essere stataumiliata” quando è stata trascinata giù da un aereo perché suo figlio di due anni si è tolto la mascherina per mangiare uno spuntino.

Jodi Degyansky, 34 anni, ha detto che le è stato detto in più occasioni che Hayes doveva indossare la mascherina a causa della pandemia di coronavirus sul volo da Fort Myers, Florida, a Chicago.

Leggi anche -> Jean Todt sulle condizioni di Schumacher: “Sta lottando insieme alla famiglia”

Afferma di aver assicurato alle assistenti di volo che avrebbero indossato la maschera per tutto il volo.

aereo coronavirus

Ma Jodi ha affermato che il volo della Southwest Airlines, che aveva già lasciato il gate, si è girato per cacciare lei e il suo ragazzo dall’aereo, anche se ha sostenuto che Hayes aveva rimesso la maschera.

La signora Degyansky ha detto: “Gli assistenti di volo continuavano a venire a chiederci se l’avremmo indossata per tutto il volo, e io dissi che l’avrebbe fatto.

Leggi anche -> Studentessa 14enne espulsa il primo giorno di scuola per “capelli inappropriati”

Un paio di minuti dopo, siamo stati richiamati al gate e mi è stato chiesto di lasciare l’aereo accompagnati dal manager, dal supervisore, dagli assistenti di volo e dal pilota”.

La mamma ha detto che vuole che le compagnie aeree siano più compassionevoli con i genitori che hanno figli piccoli e fanno fatica a tenere la mascherina per tutto il volo.

Ha detto di essersi sentita umiliata per aver dovuto lasciare l’aereo.

La signora Degyansky ha dovuto prenotarsi su un volo American Airlines spendendo altri 600 dollari (500 euro).