Dramma in provincia di Napoli dove un 25enne ha ucciso la sorella 22enne perché non accettava che avesse una relazione con un ragazzo trans

Napoli, uccide la sorella perché non tollerava che avesse una relazione con un ragazzo trans
Maria Paola Gaglione

Shock a Napoli dove, tra Acerra e Caivano, una giovane di 22 anni, Maria Paola Gaglione, è stata inseguita e speronata dal fratello Antonio Michele perché non accettava la sua relazione con una donna che sta completando il processo di transizione verso l’altro sesso. Lo speronamento è stato fatale alla giovane che è morta in quanto, cadendo dallo scooter, a bordo del quale viaggiava insieme al compagno, a seguito del violento tamponamento da parte del motociclo condotto dal fratello, è finita su un tubo per l’irrigazione che le ha tranciato la gola. Più fortunato Ciro, il compagno di Maria Paola, che è rimasto ferito anche se, ancora sanguinante a terra, è stato percosso dal fratello della vittima. “Volevo solo darle una lezione, non ucciderla. Ma era stata infettata dal Covid“, così si è giustificato agli uomini dell’Arma che lo hanno fermato il 25enne Antonio Michele Gaglione, accusato di omicidio preterintenzionale e violenza privata aggravata dall’omofobia.

LEGGI  ANCHE –> Willy, i fratelli Bianchi vogliono restare in isolamento: hanno paura degli altri detenuti

Napoli, uccide la sorella perché aveva una relazione con un ragazzo trans. Mamma del compagno della vittima: “E’ omicidio”

Molte e immediate le reazioni di solidarietà a Maria Paola e a Ciro sui social. Anche la madre di quest’ultimo, che ha accettato da tempo che la figlia, nata uomo in un corpo di donna, avesse deciso di declinare al maschile, Ciro, il suo nome Cira ed era felice che il figlio convivesse con Maria Paola dal momento che riteneva che grazie a quel rapporto avesse trovato un equilibrio, ha affidato ad un post pubblicato su facebook il proprio dolore accusando apertamente Antonio Michele Gaglione di aver deliberatamente commesso un omicidio in quanto non tollerava che la sorella frequentasse un ragazzo trans. Poi ha salutato Maria Paola con una condivisibile chiosa: “I figli si accettano così come vengono. Riposa in pace, Paola!“.

LEGGI ANCHE –> Test psicologico, scegli un cerchio e scopri come vivi l’amore in coppia