Lieve calo del dato relativo ai nuovi infettati dal coronavirus nelle ultime 24 ore: 1501 nuovi positivi a fronte dei 1616 di ieri

Coronavirus bilancio 12 settembre

In lieve decremento il numero dei contagi da Covid. Nelle ultime 24 ore sono 1.501 i nuovi casi, contro i 1.616 di ieri, a fronte però di un numero minore di tamponi processati, 92.706 rispetto ai 98.880 del precedente monitoraggio. In calo anche i decessi 6, a fronte dei 10 di ieri, per un totale di 35.603. Nessuna regione ha fatto registrare lo zero nella casella contagi. Intanto, a due giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, una bimba di 4 anni, asintomatica, è risultata positiva al Covid-19. La piccola frequenta un asilo di Pavia e l’Ats (ex Asl) e il Comune hanno già provveduto a mandare in quarantena gli altri 13 bimbi della sua sezione e le maestre. Eppure, nonostante lo scetticismo alimentato da analoghi episodi e varie criticità, “la riapertura delle scuole è motivo di speranza e gioia ma attenti perché dipenderà dal senso di responsabilità che studenti e professori sapranno usare”, ha ammonito il Presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti, a proposito dell’imminente avvio dell’anno scolastico in presenza. “La Chiesa italiana ha dato piena disponibilità alle istituzioni per concedere eventuali spazi per la scuola. Siamo disponibili a dare tutto ciò che abbiamo per l’educazione dei nostri giovani essendo fondamentale la formazione per la persona”, ha specificato il porporato.

LEGGI ANCHE –> Jean Todt sulle condizioni di Schumacher: “Sta lottando insieme alla famiglia”

Coronavirus, il bilancio nazionale del 12 settembre: 1501 nuovi positivi. Papa Francesco: “Ripresa dell’anno scolastico sia vissuta con responsabilità”

Anche Papa Francesco  ha auspicato che “la ripresa dell’anno scolastico sia vissuta con grande senso di responsabilità, nella prospettiva di un rinnovato patto educativo, che veda protagoniste le famiglie e ponga al centro le persone”. Monito contenuto  nel messaggio al pellegrinaggio nazionale delle famiglie di “Rinnovamento nello Spirito”. Intanto sono ripartiti i test clinici sul vaccino Oxford-Astrazeneca contro il Covid-19 che erano stati interrotti per una reazione avversa di un volontario. Lo ha annunciato il colosso farmaceutico Astrazeneca affermando di aver avuto l’ok a riprendere la sperimentazione da tutti gli enti regolatori britannici. Il processo di revisione attivato nei giorni scorsi, dopo la sospensione, è stato concluso e quindi i test possono riprendere.

LEGGI ANCHE –> Willy, Vescovo: “Si è sacrificato come un giovane Cristo”