Bonus 300 euro carta e bancomat in arrivo tra pochi mesi: questo prevederebbe il Governo per ridurre l’utilizzo del contante e l’evasione fiscale

Bonus 300 euro carta bancomat
(Getty Images)

Bonus 300 euro: il Governo prevederebbe un’agevolazione fino a questa cifra per coloro che utilizzeranno bancomat o carte di credito invece che il contante. L’obiettivo è quello far calare l’evasione fiscale grazie ai fondi del Recovery Fund. A partire dal prossimo 1 dicembre questo dovrebbe entrare in funzione, stando al piano cashback del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al vaglio del ministero dell’Economia.

Del bonus dovrebbe beneficiare chi spende, documentandole, fino a 3mila euro l’anno. Secondo quel che riporta il quotidiano ‘Corriere della Sera‘, lo stesso presidente del Consiglio avrebbe richiesto adeguamenti tecnologici agli operatori del settore, come Mastercard e Visa. Difatti si dovrà effettuare il rendiconto delle transazioni ed informare di queste l’Agenzia delle Entrate.

LEGGI ANCHE —> Pensione di invalidità INPS, in quali casi è prevista per le malattie croniche

LEGGI ANCHE —> Bonus ristorante: rimborso del 20% su carta di credito con il Decreto Agosto

Bonus 300 euro per chi utilizza carta e bancomat, il piano del Governo

Bonus 300 euro carta bancomat
(Getty Images)

Non ci sarebbe solo il massimo dei 3mila euro l’anno, ma anche un minimo delle operazioni da effettuare come incentivo all’utilizzo della moneta digitale anche per acquisti di piccoli importi. Su questo punto ci sarebbe contrarietà degli esercenti. Secondo quanto sostengono questi ultimi, ci sarebbero commissioni ancora troppo elevate per piccoli importi.

Il bonus fa parte di un piano che mira a ridurre l’utilizzo del contante, l’abbassamento della sua soglia dell’uso dai 3mila euro attuale a 2mila nel 2021 e mille dal 2022. Questo è il piano già iniziato da alcuni mesi, con le detrazioni fiscali previste solamente per le prestazioni pagate con bancomat o carte di credito e il credito d’imposta previste per le commissioni elargite dai piccoli esercenti.