Altro contagiato illustre dal famigerato Covid-19: anche l’ex re della velovità Usain Bolt è risultato positivo al virus cinese

Bolt positivo al Covid-19
Il pluricampione olimpico Usain Bolt

Il letale coronavirus non risparmia proprio nessuno: anziani, bambini, giovani, ricchi, poveri, vip, divi di Hollywood, rockstar e perfino sportivi nonostante quest’ultimi, vista la loro attività professionale, siano monitorati costantemente e possano contare su uno sistema immunitario molto più “performante” rispetto a quello dei non atleti di elite. A ulteriore conferma, anche l‘uomo più veloce del mondo non è stato “così veloce” da sfuggire al suo contagio: con un video su Twitter e Instagram, l’uomo più veloce di tutti i tempi, il pluricampione olimpico Usain Bolt, ha annunciato di essere positivo al test del Covid-19. Dal suo letto, in isolamento, il primatista mondiale dei 100 e dei 200 metri ha voluto rilasciare un commento confermando la notizia che era stata anticipata dalla stampa giamaicana. Venerdì scorso Bolt ha compiuto 34 anni e non si può escludere che possa essere stato contagiato alla sua festa di compleanno: un party con molti ospiti illustri, alcuni appartenenti al mondo dello sport come il connazionale Leon Bailey, 23enne attaccante del Bayer Leverkusen, e Raheem Sterling del Manchester City.

LEGGI ANCHE –> Avvelenamento Navalny, l’Italia chiede indagine trasparente

Coronavirus, anche l’ex re della velocità Usain Bolt positivo. Negativo Raheem Sterling

Come detto nel primo capitolo, alla festa di compleanno di Usain Bolt, in cui con molta probabilità è rimasto contagiato l’ex re della velocità, era presente, tra i tanti ospiti illustri, anche Raheem Sterling. L’attaccante del Manchester City può tirare un sospiro di sollievo: sottopostosi a tampone dopo la positività di Bolt, è risultato negativo. Tuttavia, il calciatore farà un altro test al suo ritorno nel Regno Unito. “Raheem si sente bene e non mostra sintomi di coronavirus“, ha rivelato una fonte a Sky Sports News.

LEGGI ANCHE –> Antonella Mosetti “Sono asintomatica, ma ho il Covid”