Oltre quota 170 mila le vittime del Covid-19 negli Stati Uniti. In Italia si registra, dopo giorni di continui rialzi, un calo del numero dei nuovi positivi

Coronavirus, oltre 170 mila vittime negli Usa
Coronavirus, oltre 170 mila vittime negli Usa

Gli Stati Uniti hanno oltrepassato la soglia delle 170 mila vittime a causa del Covid-19. L’ultimo bilancio indica 5,4 milioni di positivi al virus. Gli Stati Uniti si confermano così l’epicentro della pandemia che nel mondo ha causato finora 21,5 milioni di contagi e oltre 760 mila decessi. Record di casi in India con 2,6 milioni di positivi e 50 mila vittime: è il quarto Paese dove il virus ha ucciso di più, dietro a Stati Uniti, Brasile, con più di 107.800 morti, e Messico dove le vittime sono oltre 56.500. In Nuova Zelanda elezioni politiche rinviate di un mese.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus: bimba di 5 anni intubata in terapia intensiva a Padova!

Covid-19, negli Stati Uniti oltre 170 mila vittime. In Italia calo del dato relativo ai positivi

In controtendenza rispetto agli Stati Uniti, in Italia si assiste nelle ultime 24 ore a un calo dei nuovi casi di contagiati da Covid-19, 479 contro i 629 dell’altro ieri, tuttavia sono quasi 17 mila in meno i tamponi processati rispetto al giorno precedente. Stabile il dato relativo alle vittime, 4 come l’altro ieri, 35.396 in totale. Mentre sono 146 i guariti nelle ultime 24 ore per un bilancio complessivo di 203.786. Cresce anche il dato degli attualmente positivi, 327 in più rispetto all’altro ieri, 14.733 in totale. 56 i ricoverati in terapia intensiva, in aumento di una unità. Nel frattempo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto che sono oltre 294 mila i nuovi casi accertati di positività al Covid-19 nelle ultime 24 ore, il dato giornaliero su scala globale più alto dall’inizio della pandemia, mentre all’aeroporto di Fiumicino sono stati avviati i test per la ricerca del famigerato virus cinese sui viaggiatori di ritorno da Croazia, Malta, Grecia e Spagna, poi sarà la volta dello scalo di Ciampino così da testare la metà del traffico aereo nazionale.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, la decisione: il governo chiude le discoteche in tutta Italia