Phil Mummert, 28 anni, dice che “non dovrebbe essere vivo” dopo che un grande squalo bianco lo ha attaccato, lasciandogli ferite su tutta la gamba. La sua prontezza di riflessi gli ha permesso di sfuggire all’incredibile attacco.

squalo bianco attacco

Un surfista ha rivelato come sia sfuggito all’attacco di uno squalo spingendogli in bocca una tavola da surf e dandogli un pugno.

Il ragazzo australiano è riuscito a fuggire dalle fauci di un grande squalo bianco di 5 m dopo essere stato buttato giù dalla sua tavola da surf.

Leggi anche -> Scienziati creano “per sbaglio” un ibrido di pesce da due specie in via di estinzione

Phil Mummert, 28 anni, stava facendo surf a Bunker Bay – a 270 km da Perth – quando si è verificato lo spaventoso incidente. È stato morso alla gamba dallo squalo che ha lasciato delle ferite profonde da perforazione, riferisce il Mirror Online.

Tuttavia,il ragazzo coraggioso è riuscito a fuggire e a salvarsi la vita grazie alla sua rapidità di riflessi. L’attacco è avvenuto il 31 luglio, ma i dettagli dell’incidente sono emersi in maniera completa solo ora nel sito web di Magic Seaweed.

“La metà della tavola da surf era ancora attaccata alla mia gamba con la corda ed era nella sua bocca. E’ finita tra me e lo squalo, così l’ho afferrata con entrambe le mani e ho cercato di spingerla in bocca”.

“Gli altri ragazzi in acqua mi hanno visto dare anche un pugno in testa e anche sul naso. Io ricordo solo lo squalo che nuotava intorno a me e io che cercavo di tenerlo d’occhio e spingerlo via”.

“Ricordo di aver visto le dimensioni della sua pinna mentre nuotava. Era enorme, alta almeno un metro. Era ancora lì vicino a me quando gli altri ragazzi mi hanno raggiunto“, ha detto Mummert.

“Una volta capito cosa stava succedendo, il mio primo istinto è stato quello di tenere quel pezzo di tavola nella sua bocca, perché ho pensato che se mordeva quello, allora non stava mordendo me”.

Leggi anche -> Joe Exotic: “Voglio riportare in vita la tigre dai denti a sciabola”

Tre amici che erano in acqua in quel momento si sono precipitati in suo aiuto e sono riusciti a issare Phil su una longboard e l’hanno portato a riva.

squalo bianco attacco

E’ stato poi portato di corsa in un ospedale vicino dove gli hanno cucito la gamba ferita con 63 punti.

Davvero, non dovrei essere vivo. O per lo meno avrei dovuto perdere una gamba“, ha dichiarato.