Sono trascorsi 6 anni dal giorno in cui fu trovato il corpo senza vita di Robin Williams ci ha lasciati. La moglie Susan Schneider fa un annuncio.

Robin Williams: un documentario spiega il suo suicidio
Robin Williams interpreta un professore nell’ “Attimo Fuggente”

Sono trascorsi 6 anni dal giorno in cui fu trovato il corpo senza vita di Robin Williams ci ha lasciati. Sei anni senza un grandissimo attore che ha interpretato ruoli in cui ci ha fatto ridere, piangere ed emozionare.

Quando si suicidò, l’attore aveva 63 anni e lasciò sbalorditi i suoi milioni di fan. Solo in seguito fu chiaro del perchè fu spinto a questo gesto estremo: a Robin William avevano diagnosticato una grave malattia neurodegenerativa.

LEGGI ANCHE—>KATY PERRY HA SCELTO JENNIFER ANISTON COME MADRINA DI SUA FIGLIA

A 6 di distanza, Susan Schneider, la sua terza moglie, ha annunciato che sarà girato un documentario che racconta gli ultimi mesi di vita dell’amatissimo attore.

Gli ultimi attimi di vita di Robin Williams visti attraverso gli occhi di colleghi e amici

La moglie ricorda come era vivere accanto a Robin Williams, negli ultimi giorni della sua vita “Se gli fosse andata bene avrebbe avuto magari tre anni di vita e sarebbero stati tre anni duri, probabilmente sarebbe stato internato. Alla fine, non aveva nemmeno più il controllo della sua voce, era sobrio, completamente pulito, ma soffriva di ansie”.

In questo documentario, vede protagonista la moglie dell’attore che interroga i medici che seguivano Robin Williams e gli attori che con lui avevano condiviso il set del suo l’ultimo film “Una notte al museo – Il segreto del faraone”.

LEGGI ANCHE—>RICCARDO SCAMARCIO, FIOCCO ROSA PER LUI: E’ NATA LA PRIMA FIGLIA DELL’ATTORE

Il regista del film, Shawn Levy ricorda “Sul set era chiaro a tutti che a Robin stava succedendo qualcosa e ricordo che un giorno mi disse ‘Non so cosa mi stia succedendo, non sono più io”.

In molti oggi lo ricordano sul web “Oh, Capitano! Mio capitano!Quanto ci manchi!
Quanto ci manca la tua parlantina brillante in un mondo così cinico e violento!” o anche “Medicina, diritto, economia, ingegneria, sono occupazioni nobili e necessarie per sostenere la vita. Ma poesia, bellezza, romanticismo, amore, queste sono le cose per cui rimaniamo vivi. Grazie, Robin William”.

Robin Williams: un documentario spiega il suo suicidio
Ronìbin Williams nelle vesti di Mrs. Doubtfire- Mammo per sempre

Possiamo solo ricordare il grande Robin Williams e possiamo riviverlo attraverso le storie che ci ha raccontato: è stato un professore, uno psicologo, un dottore. Ricoprì in modo eccellente anche il ruolo di “mammo” nelle vesti di Mrs. Doubtfire.