Coronavirus: il direttore dell’OM Tedros Adhanom Ghebreyesus ha annunciato l’aumento dei casi!

Coronavirus

Coronavirus e pandemia nel mondo che non sembra trovare una fine. Se in Italia a preoccupare sono soprattutto i focolai sparsi sul territorio, non si può dire lo stesso per l’estero. Con la situazione in Europa e nel resto del mondo che continua a preoccupare.

Nel nostro paese la curva del contagio è abbastanza stabile. In leggera salita, con i contagi e i decessi che nella giornata di oggi hanno avuto un drastico rallentamento. Ma come detto ci sono alcuni paesi anche in Europa che non se la stanno passando molto bene.

Per non parlare di Usa e Brasile che continuano a far registrare aumenti spaventosi nei contagi ma anche nelle vittime. Insomma, la situazione a livello generale non è migliorata nemmeno con l’arrivo della bella stagione.

L’allarme più forte lo lancia ancora una volta l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Attraverso le parole del direttore generale si fa il bilancio della situazione.

–> Leggi anche Coronavirus, il bollettino del 10 agosto: gli aggiornamenti dalle Regioni

Tedros Adhanom Ghebreyesus avverte: “Questi numeri evidenziano una grandissima sofferenza per i paesi”

Coronavirus: ancora una volta l’OMS lancia un forte allarme. Nei giorni scorsi gli avvertimenti principali venivano lanciati ai giovani. Che con i loro comportamento spesso sconsiderati mettevano a rischio anche il resto della popolazione.

Adesso Tedros Adhanom Ghebreyesus fa il punto della situazione sui numeri. Affermando che si arriverà nei prossimi giorni a toccare i 20 milioni di contagi nel mondo. Con i morti che arriveranno a 750mila. Per il direttore dell’OMS dietro questi numeri c’è tanta sofferenza e dolore.

Ma anche una speranza di ritornare alla normalità rientrando nei dati. Il direttore dell’OMS fa affidamento ai leader dei vari paesi. Confidando nelle disposizioni di sicurezza che verranno messe in atto.

–> Leggi anche Meteo, inizia la settimana di Ferragosto: al centro sud caldo fino a 40°!

Coronavirus

Ma anche nel senso di responsabilità da parte dei cittadini che le dovranno osservare alla lettera per pensare di uscire dall’emergenza. 

–> Leggi anche Coronavirus, Bassetti: “Focolai? Vi spiego perché è tutto sotto controllo”