Coronavirus: il Comitato Tecnico Scientifico avverte sui rischi che si corrono in questa fase dell’emergenza

Coronavirus

Coronavirus ed estate, arrivano le raccomandazioni del Comitato Tecnico Scientifico. Ma anche da parte del Consiglio Superiore di Sanità. Franco Locatelli, presidente del CSS, afferma che il nostro paese vive una situazione migliore rispetto agli altri.

Ma allo stesso tempo non si può abbassare la guardia. E a tutti gli italiani in vacanza si raccomanda senso di responsabilità. Che non deve mai mancare in questa fase che potrebbe diventare determinante per le sorti dell’Italia.

Locatelli sa bene che il virus circola ancora e che quasi il 30% dei positivi è composto da asintomatici. Per questo non si deve dimenticare quello che è accaduto nei mesi scorsi. Anche dal vertice del CTS sono concordi che non è il momento di abbassare la guardia.

Con una serie di azioni da mettere in campo anche dal 10 agosto in poi, si dovrà far capire alle persone che serve responsabilità. Che vanno bene il mare e le vacanze, ma con assoluta prudenza.

–> Leggi anche Coronavirus, Clementi fa chiarezza: “Non ci sarà una seconda ondata!”

Il CTS: prudenza nei trasporti con il nodo dei posti a sedere nei treni. Nessuna limitazione sugli aerei

Coronavirus: la disputa principale ha riguardato quello dei mezzi di trasporto per le vacanze. La prima questione ha riguardato quella dei posti a sedere sui treni. Che in un primo momento potevano essere senza limitazioni sul distanziamento.

Con l’occupazione del cento per cento dei posti. Poi la marcia indietro preferendo che si mantenessero le distanze. Ma su questo punto c’è un po’ di confusione. Perché tante regioni hanno preferito occupare il cento per cento dei posti.

Con la sola Toscana che ha optato per mantenere il distanziamento. Ma si cerca di trovare una conclusione comune che possa mettere tutti d’accordo. Nessuna limitazione sugli aerei grazie ai sistemi di aerazione che non fanno correre alcun rischio.

Ovviamente sia su treni che sugli aerei resta obbligatorio l’utilizzo della mascherina. In queste ore c’è stato l’ok anche per le crociere, sempre nel rispetto del distanziamento.

–> Leggi anche Disinfettanti per mani pericolosi o inefficaci secondo FDA: “Non utilizzateli”

Coronavirus

Ma non è arrivata l’autorizzazione per le discoteche al chiuso. Dove sarebbe difficile il rispetto del distanziamento di sicurezza. 

–> Leggi anche Mamma sparita con il figlio: appello del marito