Una mamma e suo figlio sono stati aggrediti in spiaggia per aver chiesto di mantenere il distanziamento sociale a due turiste.

Una donna chiede il distanziamento sociale in spiaggia: aggredita
Una mamma ha chiesto di mantenere il distanziamento sociale a due turiste

Come riporta il “Tirreno”, una mamma è stata aggredita verbalmente in spiaggia solo per aver chiesto a due bagnanti di spostarsi e di mantenere il distanziamento sociale.

Il figlio di 13 anni, che è gravemente malato, è in attesa di un’operazione al Gaslini di Genova e gli era stato consigliato di respirare l’aria del mare e di fare lunghe passeggiate.

LEGGI ANCHE—>MAMMA SPARITA CON IL FIGLIO: APPELLO DEL MARITO

Questa mamma ha deciso quindi di portare il figlio al mare a Massa, ma quando ha visto due turiste avvicinarsi troppo a loro ha chiesto di mantenere il distanziamento sociale, per il figlio malato.

“Il Covid non esiste” così si è sentita rispondere una donna solo per aver chiesto il distanziamento sociale

La donna si è sentita rispondere “Il Covid non esiste e se tuo figlio sta male tienilo chiuso in casa”. Nulla sono servite le difese degli altri bagnanti che, dopo aver visto la reazione delle due turiste, sono intervenuti in aiuto della donna.

LEGGI ANCHE—>CORONAVIRUS: IL NUOVO DECRETO EMERGENZA NON CONSENTE UN LOCKDOWN NAZIONALE

La mamma ha dovuto lasciare la spiaggia insieme al filgio e ora fa sapere “Mio figlio, che è molto fragile ha paura di ritornare al mare e quindi in questi giorni siamo restati nel nostro residence completamente isolati”.

Una donna chiede il distanziamento sociale in spiaggia: aggredita
“Ora mio figlio ha paura”

E ancora aggiunge “Stiamo bene, e ringrazio le tante dimostrazioni di solidarietà che ci sono pervenute”.

Solidarietà anche da parte del sindaco di Massa Francesco Persiani, che ha espresso il suo rammarico su quanto è successo.