Il Consiglio federale ha ufficializzato la data, il 19 settembre, di inizio della Serie A ma il Presidente FIGC Gravina “è preoccupato per la ripartenza”

FIGC, Gravina: "Preoccupato per la ripartenza"
Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina

Nuovo monito, al termine del Consiglio federale, del Presidente della FIGC Gabriele Gravina: “Il calcio italiano è molto preoccupato per le condizioni della ripartenza. Bisognerà agire su un sistema di protocolli assolutamente insostenibile per i dilettanti e parzialmente per i professionisti. Senza interventi condivisi, rispettando il diritto alla salute, lo sport ed il calcio italiani potrebbero subire uno smacco”. Ancora più duro, come riportato dal portale tuttoc.com, è stato Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro: “Oggi in Consiglio federale ho posto il tema del protocollo sanitario, dei ritiri delle squadre, della mancata possibilità per i club di effettuare i provini per i giovani calciatori (questo è un periodo decisivo che si ripercuoterà negativamente sul futuro) e dell’apertura al pubblico degli stadi. Il Presidente Gravina porrà i temi sul tavolo delle autorità governative competenti. Per noi della Serie C il danno è notevole se si dovesse congiungere con la mancanza di sponsor sarebbe insopportabile. Non ci si costringa a gesti pesanti, già veniamo da mesi di sofferenza. Abbiamo, altresì, bisogno di interpretazioni corrette sulla CIG in deroga da parte dell’INPS relativamente all’iter di erogazione e a come vadano calcolati gli importi. Troppe incertezze non sono utili a sorreggere il calcio di terza divisione, il calcio dei comuni d’Italia“.

LEGGI ANCHE –> Mafia, arrestato il figlio del boss Tano Badalamenti

Calcio, Gravina: “Preoccupato per la ripartenza”. Il 15 marzo l’elezione del Presidente

Intanto il Consiglio federale ha ufficializzato le date di inizio dei prossimi campionati: la Serie A, come da delibera del Consiglio della Lega di Serie A, esordirà il 19 settembre e si concluderà il 23 maggio 2021, la Serie B inizierà il 26 settembre mentre la Serie C il 27 settembre. Come si legge nel comunicato diramato al termine del Consiglio federale, “ora le rispettive Leghe studieranno i calendari“. Il Consiglio federale, inoltre, ha deciso di assegnare lo scudetto Primavera all’Atalanta sulla base di una classifica stilata con un coefficiente correttivo. Approvata, inoltre, la cancellazione dell’edizione 2020-2021 della Coppa Italia di Serie C e calendarizzata al 15 marzo 2021 l’Assemblea elettiva del Presidente.

LEGGI ANCHE –> Sara Croce, il bikini non lascia spazio all’immaginazione dei follower!