Vediamo insieme in che cosa consiste il bonus ristornate che permette di avere un rimborso del 20% sulla carta di credito dopo un pranzo al ristorante.

Bonus ristorante: rimborso del 20% su carta di credito con il Decreto Agosto
Bonus ristorante: rimborso del 20% su carta di credito con il Decreto Agosto

Con il Decreto Agosto, ci sarà la possibilità di avere un rimborso del 20% per chi pranza o cena al ristorante direttamente sulla propria carta di credito, o tramite una applicazione.

Vediamo meglio insieme di che cosa si tratta e come funziona.

Bonus ristorante: rimborso del 20% su carta di credito con il Decreto Agosto

Con il prossimo decreto legge di agosto, potrebbe esserci una bella novità, ovvero una sorta di bonus per chi andrà al ristorante.

LEGGI ANCHE —> CORONAVIRUS, ATTENZIONE ALLE MASCHERINE: SOLO UN TIPO RIDUCE IL CONTAGIO!

Ci potrebbe essere una riduzione anche del 20%, o almeno è quanto è stato ipotizzato dal’ agenzia Ansa, per poter aiutare gli italiani nei consumi.

Sembra che l’eventuale rimborso possa arrivare direttamente sul conto o sulla carta di credito, e come ultima ipotesi con una applicazione creata appositamente.

LEGGI ANCHE —> CORONAVIRUS, TROVATO IL MODO PER BLOCCARLO! IL VACCINO NON è NECESSARIO!

Da quello che si legge sempre dall’Ansa si parla di uno stanziamento che potrebbe arrivare fino al miliardo di euro.

Questo decreto potrebbe essere applicato dal mese di settembre fino a quello di dicembre, e come ulteriore ipotesi ci potrebbe essere anche un incentivo per chi spende all’interno dei centro storici delle città italiane.

Bonus ristorante: rimborso del 20% su carta di credito con il Decreto Agosto
Questa proposta serve per aiutare il mondo della ristorazione e tutto il suo indotto

A volere questo intervento per aiutare tutti gli italiani è del viceministro Mise Stefano Buffagni e del viceministro al Mef Laura Castelli.

L’intento principale, come detto in precedenza è aiutare sia il mondo della ristorazione, che tutto il suo indotto, messo in ginocchio dall’emergenza sanitaria in corso per il Coronavirus.