Paris Jackson ha respinto le accuse di pedofilia rivolte a suo padre Michael Jackson come “teorie cospirazioniste”, definendo le sue presunte vittime bugiarde.

paris jackson

In un’intervista, la ventiduenne affronta finalmente le voci che hanno macchiato la memoria del defunto Re del Pop per decenni.

In alcune scene mostrate sul canale YouTube di Jacksonology, Paris ha insistito sul fatto che il cantante fosse innocente e semplicemente incompreso dalla maggior parte del mondo.

Molte persone sono gelose di lui. Farebbero di tutto per distruggerlo, che si tratti di inventarsi delle voci sul suo conto o di portarlo in tribunale con delle menzogne. Tutti vogliono qualcosa.”

“Ci ha detto che c’erano molte persone cattive là fuori, e ci ha insegnato un po’ delle cospirazioni che esistevano contro di lui e cose del genere.

“Più invecchiavamo, più capivamo questo genere di cose. Lo difenderò sempre”.

Leggi anche -> Kanye West fuori di testa: “Ho quasi ucciso mia figlia” | Kim Kardashian: “Sono scioccata”

Jackson è stato scagionato da tutti i capi d’accusa per abuso sessuale nei confronti di Gavin Arvizo, all’epoca 13enne, che è stato al centro del documentario Living With Michael Jackson del 2003.

A Paris è stato anche chiesto di raccontare i suoi ricordi più cari con il suo papà e ha aggiunto: “Abbiamo fatto tante cose insieme.

“Abbiamo fatto un sacco di cose in Bahrain dove salivamo sul tetto, o in Irlanda a passeggiare nella foresta – è stato divertente.

Leggi anche -> Il principe George compie 7 anni, sorriso sgargiante nelle foto di mamma Kate

“Probabilmente direi che era più felice quando non si faceva riconoscere.

paris jackson

“Come le volte in cui andavamo a Disneyland, ci saremmo travestiti e lui avrebbe potuto essere normale – non ci sarebbe stato nessuno a dargli fastidio”.