Coronavirus: il ministero della Salute sta valutando il tampone rapido ed economico che arriva dalla Corea

Coronavirus

Coronavirus: possibile svolta nell’emergenza che arriva dalla Corea. In arrivo un tampone rapido ed economico che può segnalare la presenza del contagio. Lo strumento è stato sperimentato dal governatore del Veneto Zaia.

Il costo è di 12 euro, e il risultato del test arriva dopo appena 7 minuti. Un tempo rapidissimo rispetto alle attuali 12-24 ore che si devono attendere adesso per avere delle notizie sulle positività dei soggetti tamponati.

La regione Veneto, dopo averne attestato la bontà e la velocità, ha inviato un report al ministero della Salute per ottenere l’autorizzazione a procedere con l’utilizzo di questi test. In caso positivo anche in Italia ci sarebbe una svolta importante.

Perché avere dei tempi così rapidi nei risultati significherebbe aumentare l’efficienza dei controlli e del tracciamento. Anche in presenza di focolai si arriverebbe al controllo di intere comunità in modo veloce e sicuro.

Infatti il test dovrebbe garantire una massima efficienza, che sarebbe addirittura maggiore di quella che garantiscono i tamponi utilizzati adesso. Che tra l’altro sono anche più costosi e meno efficaci di questi che arrivano dalla Corea.

–> Leggi anche Coronavirus, Sileri: “I dati? Vi spiego quali sono i numeri più importanti”

I tamponi rapidi garantiscono una percentuale di errore pari ad 1 su 1000. La decisione al ministero della Salute

Coronavirus: i tamponi dalla Corea sono non solo rapidi ma anche molto efficienti. Infatti la percentuale di errore è di una su mille. Il funzionamento è simile a quelli attuali. Ma analizzano la parte retro faringeo con una precisione massima.

Le famose goccioline permettono di colorare la base a contatto con la parte analizzata che si colora. Con il colore della banda che diventa di colore rosso si accerta la positività. Come detto la procedura è molto veloce.

Questo nuovo tampone, in attesa dell’autorizzazione del ministero della Salute, garantirebbe una vera svolta. In quanto sarebbe garantito un aspetto fondamentale che è quello della rapidità del tracciamento ma anche la precisione dei test.

Il tampone in questione garantisce tutti questi parametri, quindi si spera che il parere del ministero della Salute sia positivo per fare in modo di dare un accelerata ai controlli. Che poi non lascerebbero in nessun caso dubbi sulla validità.

In ottica seconda ondata rappresenterebbe un arma importantissima, insieme al potenziamento delle strutture sanitarie, per combattere il virus in modo efficace ed efficiente. E per non vivere le criticità che si sono verificate nei mesi scorsi.

–> Leggi anche Bari, scontro tra un furgone e una bici elettrica: 3 morti

Coronavirus

Si attendono con interesse i risultati dal ministero della Salute che dovrebbe validare i tamponi. E dare una svolta definitiva all’emergenza nel nostro paese.

–> Leggi anche Bomba d’acqua su Palermo: 2 morti. Ma è giallo!