Non accenna ad invertire il trend la curva epidemiologica di coronavirus negli Usa dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre 63 mila casi di positività al virus cinese

Usa: oltre 63 mila casi di positività al coronavirus in 24 ore
Usa: oltre 63 mila casi di positività al coronavirus in 24 ore

E’ sempre fuori controllo l’epidemia di coronavirus negli Stati Uniti dove si sono registrati altri 63.643 casi di positività al letale virus cinese nelle ultime 24 ore secondo i dati dell’ultimo report della Johns Hopkins University (65.500 il giorno prima) mentre 774 sono i morti. In totale i contagi sono 3 milioni e 181.846, oltre 134 mila i morti. Intanto è scontro in Georgia sull’epidemia tra la sindaca dem di Atlanta e il governatore repubblicano. La prima cittadina intende riportare l’emergenza alla fase uno imponendo un lockdown per fronteggiare l’impennata dei contagi mentre il governatore ha definito la decisione “confusa”, “non vincolante” e “inapplicabile”. Anche nel nostro Paese è aumentato il numero dei contagiati, 276, rispetto al giorno precedente, 12 i decessi per il relativo totale che è salito a 34.938. Mentre i decessi registrati ufficialmente a livello mondiale a causa della pandemia di Covid-19 hanno superato quota 560 mila, per la precisione sono 560.209. Il numero dei contagi sfiora i 12,5 milioni. Al primo e secondo posto di entrambe le classifiche ci sono gli Usa (3,182 milioni di casi e 134 mila vittime) e Brasile (1,8 milioni di contagi e 20.398 morti) sul terzo gradino del podio per contagi c’è l’India (820.916) mentre per vittime il Regno Unito (44.735).

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, dagli Usa: “I bimbi lo trasmettono poco, riaprite le scuole”

Coronavirus, Usa: oltre 63 mila casi di positività in 24 ore. OMS: “Si può ancora controllare l’epidemia”

L’immunologo della task force di Washington, Anthony Fauci, prende le distanze dal Presidente Trump secondo il quale il 99% dei contagi da Coronavirus è “innocuo”: “Sto cercando di capire dove possa aver preso quel dato. Quello che penso sia accaduto è che gli abbiano detto che il tasso medio di mortalità sia di circa l’1%. La sua interpretazione è che il restante 99% non rappresenta un problema ma ovviamente non è così”, così in un’intervista al Financial Times in cui ha anche confermato di non parlare con Trump da giugno. Dopo l’allarme lanciato ieri sull’accelerazione della pandemia, con casi di contagio raddoppiati in 24 ore, per il Tedros Adhanom Ghebreyesus,  Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, “è ancora possibile tenere l’epidemia di Coronavirus sotto controllo come dimostrano i casi di Italia, Spagna e Corea del Sud”. Tuttavia, “al mondo vi sono 12 milioni di casi, nelle ultime 6 settimane più che raddoppiati. Incontrano notevoli difficoltà i Paesi poveri di fronte alla sfida Covid-19, Paesi che hanno un ridotto o nessun accesso a servizi sanitari di qualità e per i quali non c’è solo il Coronavirus a minacciare la vita e i mezzi di sussistenza”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, OMS: “Casi raddoppiati nelle ultime 6 settimane”